• Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Caff__2

Cuore e caffè:
consumo regolare
non fa male

Non aumenta rischio di extrasistole

La convinzione che il caffè faccia male al cuore potrebbe essere infondata. Il consumo regolare di caffeina, infatti, non aumenterebbe il rischio di extrasistole. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Journal of American Heart Association dai ricercatori dell'Università della California di San Francisco (Usa). Gli esperti smentiscono quanto rilevato da indagini precedenti, secondo cui esisterebbe una relazione tra l'assunzione di caffeina e la manifestazione di eccessive contrazioni atriali premature (Pac) – che possono provocare fibrillazione atriale, ictus e morte – ed eccessive contrazioni ventricolari premature (Pvc) – che possono determinare l'aumento dell'insufficienza cardiaca e della malattia coronarica.

 

Nel corso della ricerca, gli scienziati hanno analizzato le abitudini alimentari di 1.388 persone dell'età media di 72 anni. Hanno, così, osservato che il 61% dei partecipanti (840) consumava quotidianamente più di un prodotto contenente caffeina, come caffè, tè o cioccolato. Successivamente, gli studiosi hanno sottoposto tutti i volontari a un monitoraggio elettrocardiografico ambulatoriale, per la durata di 24 ore. Al termine dell'esperimento, non hanno riscontrato differenze tra i soggetti che assumevano regolarmente la sostanza e chi non lo faceva. In particolare, non sono state rilevate Pac o Pvc collegabili al consumo di caffè, tè e cioccolato, nemmeno tra gli individui che ne assumevano grandi quantità.

 

“Le raccomandazioni cliniche contro il consumo regolare di prodotti contenenti caffeina per prevenire disturbi del ritmo cardiaco dovrebbero essere riconsiderate - spiega Gregory Marcus, che ha coordinato lo studio -, dato che potremmo aver scoraggiato senza motivo il consumo di alimenti come il cioccolato, il caffè e il tè, che invece potrebbero avere benefici cardiovascolari”.

 

Foto: © umbertoleporini - Fotolia

di redazione (27/01/2016)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.