• Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Sport

Per dimagrire,
allenarsi non basta.
Tocca anche mettersi a dieta

Se non si riduce l'introito calorico giornaliero, tutti gli sforzi potrebbero risultare inutili

Per perdere peso, potrebbe non essere sufficiente praticare uno sport. Se l'allenamento non è accompagnato da una dieta ipocalorica, dopo un po' di tempo si smette di dimagrire. Lo sostiene, in uno studio pubblicato sulla rivista Current Biology, un team internazionale di ricercatori guidato da Herman Pontzer della City University of New York (Usa). Secondo gli esperti, dopo aver praticato sport per un po' di tempo, l'organismo si abitua allo sforzo e smette di bruciare calorie extra

 

Durante la ricerca, gli autori hanno monitorato il dispendio energetico quotidiano di 332 volontari, ai quali hanno chiesto d'indossare un accelerometro. Li hanno quindi seguiti per una settimana, misurando le calorie bruciate da ciascuno di loro nel corso della giornata. Al termine dell'esperimento, hanno osservato che chi svolge una moderata attività fisica consuma più energie di chi conduce una vita sedentaria. Ma questo era già noto. A sorprendere i ricercatori è stato, invece, scoprire che le persone che si allenavano intensamente, non bruciavano più calorie di quelle che praticavano un esercizio fisico misurato.

 

Leggi anche: Per dimagrire  bisogna camminare

 

“Le persone fisicamente più attive - rileva Pontzer - consumano la stessa quantità giornaliera di calorie di quelle che si allenano solo moderatamente”. Ciò significa, secondo gli esperti, che potrebbe esistere una soglia oltre la quale l'organismo smette di bruciare calorie extra. È possibile che il corpo umano adotti strategie comportamentali (come la necessità di restare a risposo più a lungo dopo un allenamento intenso) o fisiologiche (per esempio la riduzione del ritmo del ricambio cellulare), per evitare di disperdere ulteriori energie. Questo sarebbe il motivo per cui dopo qualche mese di allenamento intenso, la perdita di peso rallenta. 

 

Ma i risultati dello studio non devono rappresentare un alibi per smettere di allenarsi. “L'esercizio fisico è molto importante per la salute – evidenzia l'esperto -. Ci sono tante prove del fatto che l'attività fisica risulti fondamentale per mantenere in forma il corpo e la mente, e questo lavoro non le contraddice. Il nostro studio sottolinea solo che occorre anche concentrarsi sulla dieta, in particolare quando si tratta di gestire il peso corporeo, di prevenire il sovrappeso e di perdere i dannosi chili in eccesso”.

 

Foto: © Maridav - Fotolia.com

 

di Nadia Comerci s.p. (24/02/2016)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.