Logo salute24

Cancro al pancreas non è uno: individuati quattro sottotipi

La scoperta potrebbe consentire lo sviluppo di trattamenti oncologici personalizzati

Non c'è una sola forma di cancro al pancreas: in realtà ne esisterebbero quattro diversi sottotipi. Ognuno dei quali sarebbe caratterizzato da proprietà molecolari differenti. Grazie a questa scoperta, inoltre, potrebbe essere possibile lo sviluppo di terapie personalizzate. Lo sostiene, in uno studio pubblicato sulla rivista Nature, un team internazionale di ricercatori coordinato da Sean M. Grimmond dell'Università di Queensland di Brisbane (Australia), che osserva: “Per la prima volta siamo riusciti a determinare gli elementi che stanno alla base dell'accumulo dei danni genetici associati al tumore pancreatico e i meccanismi processi che promuovono la crescita e la progressione del cancro”.

 

Leggi anche: Cancro pancreas, nuovo test consente diagnosi precoce

 

Gli scienziati hanno esaminato il Dna di 456 persone affette da cancro al pancreas. Dopo una ricerca durata sette anni, sono riusciti a individuare le cause e le mutazioni responsabili del comportamento aggressivo di alcune forme di cancro. Inoltre, hanno individuato quattro sottotipi di tumore, che si differenziano in base a diverse caratteristiche molecolari. In particolare, uno dei quattro sottotipi, definito “immunogenico”, avrebbe la capacità di nascondere lo sviluppo del cancro al sistema immunitario, impedendogli d'intervenire per impedire lo sviluppo della malattia. Questa caratteristica sarebbe posseduta anche da altre due forme di tumore: quello al colon e il melanoma.

 

Leggi anche: Grafene, il “materiale più sottile” ha proprietà anti-cancro

 

Gli autori ritengono che comprendere il meccanismo alla base dell'abilità di “cammuffarsi”, per sfuggire alle difese immunitarie, potrebbe aiutare a prevenire la diffusione della neoplasia. Inoltre, osservano che la scoperta dei quattro sottotipi potrebbe consentire lo sviluppo di trattamenti oncologici personalizzati. Ma per riuscirci occorrono ulteriori studi. “A livello molecolare, il cancro al pancreas è una malattia complessa – osserva Grimmond -. Spetta a noi sfruttare i risultati di questa ricerca e trovare il modo di testarne la validità, in tempo reale, su un ampio numero di pazienti, all'interno di un ambiente clinico”.

 

Foto: © Alexander Raths - Fotolia.com

di Nadia Comerci s.p.
Pubblicato il 26/01/2017

potrebbe interessarti anche: