X

Ti potrebbe interessare anche

Alcol, ecco come prevenire l'hangover

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Giornata_mondiale_rene_decalogo

Il decalogo per la prevenzione
nella Giornata Mondiale
del Rene 2016

Ecco le regole da seguire per proteggere i reni sin dall'infanzia

Nella Giornata Mondiale del Rene 2016, che si celebra proprio oggi, giovedì 10 marzo, gli esperti ricordano l’importanza della prevenzione della malattia renale cronica sin dall’infanzia. “Puntare i riflettori sull’infanzia vuole dire fare una campagna di prevenzione molto più incisiva – spiega Antonio Santoro, presidente della Società Italiana di Nefrologia (Sin) – considerando che si tratta di una patologia la cui identificazione in fase precoce può essere utile a prevenirne l’evoluzione e le complicanze future”. Non a caso il tema scelto per questa edizione dell’evento è “Malattia renale nell’infanzia: agire precocemente per prevenirla”. Ma quanto è diffuso il problema in Italia?

 

La malattia renale cronica è una delle principali patologie croniche per rilevanza epidemiologica, gravità, invalidità, peso assistenziale ed economico anche nel Bel Paese. Attualmente a soffrirne è il 7,5% della popolazione maschile e il 6,5% di quella femminile, per un totale di 4-5 milioni di persone, fra cui anche bambini. Secondo lo studio ItalKid sono infatti 12,1 per milione di abitanti i casi di malattia renale registrati ogni anno nella fascia di popolazione compresa tra gli 8,8 e i 13,9 anni. Purtroppo dal 1990 ad oggi il numero di decessi per malattia renale è più che raddoppiato; tra i problemi alla base di questo fenomeno sono incluse anche le difficoltà di diagnosi e di accessi alle cure.

 

Secondo gli esperti agire prevenendo il problema è fondamentale, e una corretta informazione è uno strumento essenziale per garantirsi uno stile di vita adatto a questo scopo. Per questo la Sin, insieme ad Aned (Associazione Nazionale Emodializzati, Dialisi e Trapianto - Onlus) e Gruppo Sanpellegrino, ha sviluppato una campagna per sensibilizzare l’opinione pubblica a seguire uno stile di vita adeguato sin dall’infanzia. “Celebrare la Giornata Mondiale del Rene e sostenere questa campagna di informazione è indispensabile per raggiungere l’obiettivo che ci poniamo quotidianamente, quello di far arrivare il minor numero di persone possibile alla dialisi – spiega Valentina Paris, presidente Aned – Fin dalla sua nascita, Aned è coinvolta in progetti e programmi per il miglioramento della qualità di vita dei dializzati e trapiantati e per promuovere l’adozione di nuovi stili di vita, che devono essere seguiti fin da bambini. Il tema scelto quest’anno si focalizza sui più piccoli, per i quali il ruolo di noi adulti nell’educazione alle buone abitudini è fondamentale”.

 

Ecco il decalogo che riassume le regole da seguire per prevenire le patologie renali.

 

1. Praticare attività fisica con regolarità

2. Non fumare

3. Fare attenzione alla gestione del proprio peso

4. Evitare una alimentazione ipercalorica ad elevato contenuto di grassi

5. Ridurre il consumo di sale e non eccedere nel consumo di proteine

6. Evitare l’abuso di farmaci in particolare dei farmaci anti-infiammatori non steroidei

7. Sottoporsi periodicamente all’esame delle urine

8. Conoscere il valore della creatinina contenuta nel proprio sangue

9. Mantenere il proprio organismo correttamente idratato, bevendo almeno un litro e mezzo al giorno

10. Ridurre il consumo di bevande diverse dall’acqua

di red. (10/03/2016)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.