X

Ti potrebbe interessare anche

Meno sesso per i Millennials?

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Calcio

Sport: il calcio
fa bene al sesso

Riduce del 40% il rischio di disfunzione erettile ed eiaculazione precoce

Il segreto di una vita sessuale appagante? Permettere a lui di giocare a calcio. Due o tre partite a settimana, infatti, potrebbero ridurre del 40% il rischio che il partner maschile faccia “flop”. È quanto emerge da un’indagine condotta dalla Società italiana di andrologia (Sia), su un campione di 15 mila ragazzi di età compresa tra 18 e 20 anni, che sono stati intervistati, tra il 1998 e il 2010, in occasione delle campagne di prevenzione andrologica. I risultati della ricerca sono stati presentati in occasione dell’avvio della campagna di sensibilizzazione: “L'amore in gioco”, che prevede l’offerta di consulenze gratuite sulla salute sessuale da parte degli esperti Sia.

 

Leggi anche: Coppia: sesso, una volta a settimana per essere felici

 

La ricerca ha rilevato che i giovani che giocano a calcio regolarmente, circa 45 minuti per due o tre volte a settimana, corrono un rischio inferiore del 40% di fare “flop” rispetto ai coetanei che non praticano attività fisica. In particolare, hanno meno di soffrire di disturbi sessuali come disfunzione erettile ed eiaculazione precoce. Oltretutto, il calcio farebbe bene alla vita di coppia più di altri sport, come ciclismo, arti marziali, equitazione e boxe, che potrebbero invece mettere in pericolo sfera sessuale e fertilità. 

 

“I dati SIA, raccolti su 15.000 ragazzi tra i 18 e i 20 anni, dimostrano che giocare a pallone per almeno 45 minuti due o tre volte a settimana è associato a una riduzione del 40% il rischio di disturbi sessuali come disfunzione erettile ed eiaculazione precoce - afferma Giorgio Franco, Presidente Sia -. Il miglioramento della circolazione si ripercuote su una miglior funzionalità sessuale favorita anche dalla produzione di mediatori chimici come le endorfine e dall’incremento della sintesi di testosterone, un ulteriore elemento che concorre a modulare positivamente l'attività sessuale”. 

 

La Sia sottolinea che precedenti studi avevano dimostrato l’effetto benefico del calcio anche su soggetti più grandi. Effetti simili sono stati riscontrati negli adulti che giocano a calcetto e negli anziani che s’impegnano in partite leggere, nei quali la capacità cardiorespiratoria aumenta fino al 18%. L’esercizio aerobico aiuta, infatti, a mantiene le arterie “pulite” e a evitare la formazione di occlusioni, che impediscono al flusso sanguigno d’irrorare a sufficienza il pene.

 

Leggi anche: Gli uomini pensano più al sesso: è nella genetica

 

“Naturalmente praticare qualunque attività sportiva soprattutto aerobica a livello amatoriale è positivo per il benessere generale e sessuale e non ci sono sport che fanno male all’amore – prosegue l’esperto -. I nostri dati mostrano però che il calcio risulta particolarmente benefico soprattutto a confronto con altri sport che invece, come già dimostrato da altri studi, potrebbero essere potenzialmente ‘a rischio’ per la fertilità o la sessualità come il ciclismo, l'equitazione, il motociclismo per il traumatismo cronico sulla regione o sport che espongono a traumi acuti come le arti marziali o la boxe. Praticato in sicurezza, facendo attenzione ad allenarsi bene per evitare i traumi, il calcio è un ottimo mezzo per restare in salute e vivere bene la propria sessualità”.


Foto: © nenetus - Fotolia.com

di n.c. (22/03/2016)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.