• Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Bionda

Bionde belle ma
stupide? È solo uno
stereotipo infondato

Secondo uno studio americano, avrebbero un Qi di quasi 3 punti più alto delle more

L’idea che le bionde siano belle ma stupide, è solo uno stereotipo privo di fondamento. Al contrario, sembra che il loro quoziente d’intelligenza sia di poco superiore a quello delle castane, delle rosse e delle more. Lo sostiene, in uno studio pubblicato sulla rivista Economics Bulletin, il dottor Jay Zagorsky, ricercatore presso il Center for human resource research (Chrr) dell’Ohio State University di Columbus (Usa). Secondo l’esperto, lo stesso discorso vale anche per gli uomini: i biondi sono intelligenti esattamente come gli altri. Tutte le discriminazioni al riguardo, pertanto, risultano infondate.

 

Durante la ricerca, l’autore ha esaminato i dati raccolti a partire dal 1979 dal “National longitudinal survey of youth 1979”,un sondaggio nazionale condotto dal Chrr per conto del Dipartimento di statistica degli Stati Uniti. L’indagine ha coinvolto 10.878 cittadini americani di età compresa tra 14 e 21 anni, che sono stati sottoposti a un test d’intelligenza e hanno dovuto precisare quale fosse il loro colore naturale di capelli. Zagorsky ha escluso dal campione i soggetti di origine ispanica o afroamericana, per evitare il rischio che la differenza fra il quoziente intellettivo dei partecipanti fosse dovuta a differenze etniche e razziali.

 

Leggi anche: Capelli grigi? Tutta colpa di un gene

 

Al termine dell’analisi, lo studioso ha scoperto che, in media, le bionde avevano un quoziente d’intelligenza pari a 103,2, le castane a 102,7, le rosse a 101,2 e le more a 100,5. Ciò significa che rispetto alle donne con i capelli neri, le bionde avevano un Qi più alto di quasi tre punti. Il Qi dei biondi, invece, era paragonabile a quello degli altri uomini.

 

L’esperto ha rilevato che, in generale,  le bionde avevano qualche probabilità in più di rientrare nella categoria delle persone con il Qi più elevato. Ma questo, sottolinea Zagorsky, non suggerisce l’esistenza di una relazione genetica tra colore dei capelli e intelligenza. Ha, infatti, osservato che in molti casi le bionde erano cresciute all’interno di nuclei familiari più colti, dove si leggevano più libri. 

 

Leggi anche: Genetica,  scoperta la mutazione  per avere capelli biondi

 

“Se le bionde hanno un leggero vantaggio, il motivo potrebbe essere semplicemente che avevano piùprobabilità di crescere in ambienti in cui era presente una maggiore stimolazione intellettuale – osserva l’esperto -. Non credo quindi che si possa affermare con certezza che le bionde siano più intelligenti delle altre, ma di sicuro si può sostenere che non siano affatto stupide”.

di Nadia Comerci s.p. (24/03/2016)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.