X

Ti potrebbe interessare anche

Cancro, rischio aumenta ogni 10 anni di obesità

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Polmoni

“Naso elettronico”
scova cancro polmonare
allo stadio iniziale

Il dispositivo diagnostica precocemente la malattia con un’accuratezza superiore al 90%

Realizzato un “naso elettronico” capace d’identificare il cancro del polmone nelle fasi iniziali. Il dispositivo, che analizza il respiro dei pazienti, sarebbe in grado di scovare il tumore con un’accuratezza superiore al 90%. Lo spiegano, in uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Breath Research, i ricercatori dell'Istituto europeo di oncologia (Ieo) di Milano, che hanno messo a punto lo strumento diagnostico in collaborazione con l’Università “Tor Vergata” di Roma.

 

Leggi anche: Asma e Bpco per sette milioni di italiani

 

Gli scienziati italiani hanno individuato un metodo per diagnosticare il cancro polmonare in tempo, quando le possibilità di guarigione possono raggiungere l’80%. L’importanza della diagnosi precoce, in questo caso, risulta particolarmente rilevante: la malattia provoca ogni giorno oltre 100 vittime in Italia e rappresenta la prima causa di morte per tumore nel mondo. Il naso elettronico è costituito da una matrice di 8 cristalli di quarzo, ognuno dei quali è rivestito con una diversa metalloporfirina. Secondo gli esperti Ieo, riuscirebbe a individuare il tumore in fase iniziale nel 92% dei casi

 

Leggi anche L'arma per sconfiggere  il cancro: è nascosta nelle cellule tumorali

 

Gli studiosi hanno testato il metodo su 146 persone, di cui 70 con diagnosi di cancro del polmone e 76 senza segnali di malattia. Nel corso della sperimentazione, il dispositivo è stato in grado di discriminare il respiro di chi si stava ammalando di cancro, rispetto a chi non correva alcun rischio di sviluppare la malattia. Il tutto con un’accuratezza superiore al 90%. I ricercatori spiegano che, data la sua efficacia, lo strumento diagnostico potrebbe essere impiegato per effettuare un primo screening a basso costo sui soggetti a rischio. Successivamente, le persone risultate positive potranno essere sottoposte alla Tac. 

Foto: © CLIPAREA.com - Fotolia

di n.c. (25/03/2016)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.