Logo salute24

Dolori mestruali? Tutta colpa di una proteina

Per alleviare la sofferenza, i ricercatori suggeriscono di assumere gli antinfiammatori

Individuato il responsabile dei dolori associati a sindrome premestruale e ciclo: si tratta di una molecola, chiamata proteina C-reattiva (hs-Crp). L'elevata presenza di questa sostanza, infatti, sarebbe associata a un'infiammazione acuta, che potrebbe innescare i crampi addominali e gli altri disturbi associati al ciclo mestruale. Lo svelano, in uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Women's Heatlh, i ricercatori dell'Università della California di Davis (Usa), che osservano: “Esiste un'associazione tra disturbi dell'umore, crampi addominali, mal di schiena, aumento dell'appetito, crescita di peso, gonfiore e dolore al seno - ma non mal di testa – e la presenza di livelli elevati della proteina C-reattiva”.

 

La ricerca, che ha coinvolto 2.939 donne statunitensi, ha dimostrato nei giorni del ciclo o in quelli precedenti, la maggior parte delle partecipanti presentava alti livelli di proteina C-reattiva. A sua volta, questa sostanza era collegata a uno stato infiammatorio che, secondo gli scienziati, dava origine ai disturbi dolorosi associati alla sindrome premestruale e al ciclo mestruale. Tuttavia, non è stata rilevata alcuna associazione tra la proteina e il mal di testa, lamentato da diverse volontarie.

 

Leggi anche: Sindrome pre-mestruale: la causa nella poca melatonina?

 

Gli scienziati ritengono che approfondire la conoscenza dei fattori biologici che contribuiscono all'insorgenza della sindrome premestruale, potrebbe consentire di sviluppare trattamenti più efficaci. Ma per il momento, suggeriscono alle donne di  utilizzare i farmaci antinfiammatori per alleviare i dolori mestruali.

 

“I risultati dello studio suggeriscono che i fattori associati ad ogni sintomo premestruale sono complessi, e che l'eziologia di alcuni sintomi potrebbe essere diversa – scrivono gli autori -.  L'infiammazione potrebbe comunque giocare un ruolo nella maggior parte dei disturbi determinati dalla  sindrome premestruale. Pertanto, si consiglia alle donne donne di evitare comportamenti che potrebbero favorire l'infiammazione e di utilizzare gli antinfiammatori per curarne i sintomi”.

di n.c.
Pubblicato il 30/06/2016

potrebbe interessarti anche: