Logo salute24

Longevità: olio d'oliva, salmone e frutta secca allungano la vita

Tutto merito dell'elevato contenuto di grassi insaturi

Consumare frutta secca, olio extravergine d'oliva, semi vegetali e pesce potrebbe aiutare a vivere di più. L'assunzione di alimenti ricchi di grassi insaturi, infatti, è associata a una maggiore durata della vita. Lo sostengono, in uno studio pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine, i ricercatori dell'Harvard T. H. Chan School of Public Health e del Brigham and Women’s Hospital di Boston (Usa). Secondo gli esperti, invece, i cibi che contengono grassi saturi e trans aumentano le probabilità di morte prematura.

 

Gli autori hanno monitorato le abitudini alimentari, lo stile di vita e lo stato di salute di 126.233 cittadini americani, che sono state seguiti per 32 anni. Durante questo periodo, sono stati registrati 33.304 decessi. Al termine dell'indagine, gli studiosi hanno scoperto che l'assunzione di alimenti ricchi di grassi insaturi - come olio extravergine d’oliva, semi di lino o di girasole, frutta secca e pesce, soprattutto salmone - era associata a una riduzione dell'11-19% della mortalità per tutte le cause. 

 

Leggi anche: Ictus cerebrale: la prevenzione inizia a tavola

 

Al contrario, è emerso che ogni aumento del 5% del consumo di grassi saturi – come quelli presenti nel lardo, nel burro e nei grassi di origine animale - aumentava dell'8% il rischio di mortalità generale. Il pericolo risultava ancora più elevato quando gli studiosi hanno preso in considerazione i grassi trans - come quelli presenti nella margarina, in diversi snack e negli alimenti da fast food -: hanno rilevato che ogni 2% di consumo in più determinava un incremento del rischio di morte prematura pari al 16%. 

 

Gli studiosi hanno anche esaminato l'effetto dell'assunzione di zuccheri raffinati, scoprendo che gli alimenti che ne sono ricchi - come dolci e bibite - aumentano il rischio di mortalità generale in modo simile ai grassi saturi. In conclusione, gli esperti ritengono che per vivere più a lungo basterebbe sostituire i cibi ricchi di grassi saturi con quelli contenenti grassi insaturi.

 

“Il nostro studio dimostra l'importanza di eliminare i grassi trans e di sostituire i grassi saturi con grassi insaturi, compresi gli acidi grassi polinsaturi omega-6 e omega-3 – afferma Frank B. Hu, che ha coordinato la ricerca -. In pratica, per farlo basta sostituire i grassi animali con una varietà di oli vegetali”.

 

Foto: © hiphoto39 - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 07/07/2016

potrebbe interessarti anche: