Logo salute24

Lea, nuovi diritti per i pazienti con autismo

Le novità introdotte dalla legge di stabilità 2016

L’aggiornamento dei Lea (i Livelli essenziali di assistenza) ha previsto lo stanziamento di ben 800 milioni di euro nell’ambito della legge di stabilità 2016. Parte di questi fondi saranno indirizzati anche al sostegno alle famiglie dei pazienti cui è stato diagnosticato l’autismo, che ora si vedono riconoscere un nuovo diritto: la possibilità che l’assistenza residenziale sia erogata anche nel caso dei minorenni con autismo per cui, secondo le valutazioni effettuate, i trattamenti territoriali o semiresidenziali non sarebbero efficaci. Prima di erogare l’assistenza sarà però necessario valutare anche il relativo contesto familiare.

 

In Italia è la legge n. 134/2015 a stabilire le tutele che devono essere garantite ai pazienti dal Servizio Sanitario Nazionale. Una sua analisi, concentrata su come arrivare a una diagnosi rispondendo ai bisogni delle famiglie in cui è stato diagnosticato un disturbo dello spettro autistico, è contenuto nel libro dell’on. Paola Binetti - medico chirurgo specializzato in Neuropsichiatria Infantile - “Lo spettro autistico. La legge n. 134/15 e i suoi risvolti clinici e sociali”.

 

Leggi anche: Revisione Livelli essenziali di assitenza, ecco cosa cambia.

 

Foto: © RFsole - Fotolia.com

di red.
Pubblicato il 21/07/2016