Logo salute24

Allenarsi regolarmente aiuta a restare giovani

L’esercizio fisico rallenta l’invecchiamento cellulare

Non serve soltanto a restare in forma e in buona salute: l’esercizio fisico aiuta anche a restare giovani. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Science Advances dai ricercatori dell’Université catholique de Louvain di Bruxelles (Belgio), secondo cui allenarsi regolarmente  potrebbe rallentare l’invecchiamento cellulare, perché aiuterebbe il Dna a restare integro.

 

Durante la ricerca, gli scienziati hanno chiesto a dieci giovani volontari, che godevano di buona salute, di allenarsi sulla cyclette per 45 minuti. Hanno anche prelevato dai partecipanti alcuni campioni di sangue e di tessuto muscolare prima dell’inizio dell’esercizio, alla fine dell’allenamento e a distanza di due ore e mezza. 

 

Leggi anche: Mangiare, dormire e  fare esercizio: così si invecchia in salute

 

Al termine dell’analisi, hanno scoperto che l’attività fisica aveva aumentato i livelli di un enzima, chiamato activated protein kinase (Ampk), che previene i danni cellulari. Secondo gli autori questa sostanza potrebbe rallentare l’invecchiamento delle cellule, perché sarebbe in grado di ostacolare l’accorciamento dei “telomeri” - molecole situate nella parte terminale dei cromosomi, che proteggono dalla perdita del Dna durante la divisione cellulare. Le dimensioni dei telomeri rappresentano un buon indicatore della longevità di una persona, perché diminuiscono con il passare degli anni. Di conseguenza, se la loro lunghezza resta intatta, l’organismo rimane giovane. 

 

Lo studio, secondo i ricercatori, dimostrerebbe quindi che praticare regolarmente l’attività fisica rallenta il processo d’invecchiamento. Aiuta, infatti,  a proteggere il Dna dai danni associati all’età, perché il rilascio di Ampk sarebbe in grado di prevenire l’accorciamento dei telomeri. 

 

Foto: © Maridav - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 22/09/2016

potrebbe interessarti anche: