Logo salute24

Ictus,i pazienti necessitano di 22 ore settimanali di assistenza

Gli altri anziani ne richiedono solo la metà

Gli anziani che sono stati colpiti da un ictus hanno bisogno di 22 ore di assistenza a settimana. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Stroke dai ricercatori dell’Università del Michigan di Ann Arbor (Stati Uniti), secondo cui gli anziani che non lo hanno subito richiedono circa la metà delle cure.

 

Durante la ricerca, gli autori hanno analizzato i dati sanitari di 1.784 anziani, raccolti dal National health and aging trends study (Nhats). La metà dei partecipanti aveva subito un ictus, mentre gli altri 892 non ne erano stati colpiti. Al termine dell’indagine, è emerso che oltre la metà dei soggetti sopravvissuti all’ictus richiede in media 22,3 ore di assistenza a settimana. Gli altri, invece, hanno bisogno in media di 11,8 ore settimanali. Gli esperti hanno anche osservato che, in termini economici, prendersi cura di una persona colpita da ictus costa circa 11 mila dollari a settimana. Questa cifra, moltiplicata per tutti i pazienti, raggiunge la quota complessiva di 40 miliardi di dollari l’anno.

 

"Studi precedenti hanno sottovalutato le risorse impiegate per prendersi cura degli anziani colpiti da ictus – osserva Lesli Skolarus, che ha diretto la ricerca -, e ci aspettiamo che i costi associati all’assistenza potranno solo aumentare con l’invecchiamento dei cosiddetti ‘baby boomers’”.

 

Leggi anche: Ictus: stile di vita  scorretto e smog aumentano il rischio

di n.c.
Pubblicato il 03/11/2017