Logo salute24

Perdere peso in modo sostenibile? Ci aiutano i legumi

La proposta in uno studio su Food & Nutrition

Legumi al posto della carne: per chi vuole perdere peso grazie alle proteine è questa l'alternativa sostenibile alle classiche diete iperproteiche ricche di cibi di origine animale, regimi alimentari che a un anno di distanza da Expo 2015 continuano a pendere come una spada di Damocle sul destino dell'alimentazione globale. A suggerirla è uno studio pubblicato su Food & Nutrition da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Nutrizione, Esercizio e Sport dell'Università di Copenhagen, in Danimarca, secondo cui questi alimenti di origine vegetale (in particolare fagioli e piselli) avrebbero un effetto saziante superiore rispetto a quello della carne di vitello e di maiale.

 

Come portato sotto alla luce dei riflettori proprio dall'Esposizione Universale di Milano, limitare il consumo di carne aiuta a rendere l'alimentazione più sostenibile. La proclamazione del 2016 “Anno Internazionale dei Legumi” ha invece ricordato come i legumi rappresentino una fonte alternativa di proteine non solo interessante per chi è alla ricerca di soluzioni per produrre il cibo in modo sostenibile, ma anche caratterizzata da proprietà benefiche dal punto di vista nutrizionale. Per di più gli esperti di nutrizione consigliano già da tempo di garantirsi un apporto di proteine che sia per il 50% di origine vegetale, e da questo punto di vista i legumi rappresentano una buona fonte. Questo nuovo studio suggerisce che scegliere di portarli a tavola in nome di un'alimentazione più sostenibile potrebbe anche aiutare a perdere peso.

 

I suoi autori hanno confrontato l'effetto saziante di tre diversi pasti a base di legumi (fagioli e piselli) o di carne (vitello e maiale), svelando che quelli a base di vegetali saziano di più e che riducono del 12% le calorie assunte al pasto successivo. Secondo Anne Raben, responsabile dello studio, ad entrare in gioco potrebbero essere le fibre di cui sono ricchi i legumi, assenti invece nella carne. Le fibre sono infatti note per il loro effetto saziante. D'altra parte, anche le proteine (di cui sono ricchi sia i legumi che la carne) sono conosciute per la capacità di aumentare la sazietà. Tuttavia, gli esperimenti condotti hanno dimostrato anche che un pasto a base di legumi meno ricco di proteine è saziante e gustoso tanto quanto un pasto a base di carne più ricco di proteine.

 

“Qualcosa suggerisce che è possibile mangiare un pasto ricco di fibre, con meno proteine, e raggiungere la stessa sensazione di pienezza – ha commentato Raben – Anche se saranno necessari più studi per avere prove definitive, sembra che i pasti a base di vegetali, in particolare quelli a base di fagioli e piselli, possano essere utili sia per la perdita di peso a lungo termine che come abitudini alimentari sostenibili”.

 

Foto: Pixabay 

di Silvia Soligon
Pubblicato il 14/12/2016

potrebbe interessarti anche: