Logo salute24

Attività fisica, bastano 20 minuti per "spegnere" l'infiammazione

Praticare un esercizio fisico moderato per meno di mezz’ora aiuta a tenere sotto controllo gli stati infiammatori

Bastano 20 minuti di attività fisica moderata per “spegnere” l’infiammazione. Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Brain, behavior and immunity dai ricercatori dell’Università della California di San Diego (Stati Uniti), secondo cui lo sport attiva il sistema immunitario, spingendolo a produrre una risposta anti-infiammatoria.

 

"Ogni volta che ci alleniamo, arrechiamo benefici al nostro corpo sotto diversi punti di vista, anche a livello delle cellule immunitarie - spiega Suzi Hong, che ha coordinato lo studio -. Gli effetti anti-infiammatori dell’esercizio fisico erano già noti, ma scoprire il meccanismo alla base di questo fenomeno può aiutare a massimizzare i benefici ottenuti”.

 

La ricerca ha coinvolto 47 individui sani, che sono stati incaricati di camminare su un tapis roulant per 20 minuti. I ricercatori hanno regolato il livello d’intensità del macchinario sulla base della forma fisica di ciascun soggetto. Inoltre, hanno prelevato un campione di sangue da tutti i partecipanti prima e dopo l’esercizio fisico

 

Leggi anche:  Niente più scuse:  basta un solo minuto di allenamento intenso

 

Al termine dell’esperimento, è emerso che l’attività fisica aveva stimolato l’attivazione del sistema immunitario, che aveva reagito scatenando una risposta anti-infimmatoria. Di conseguenza, questo processo aveva determinato la riduzione del livello d’infiammazione in tutti i volontari. Secondo gli esperti, i risultati dimostrano quindi che per contrastare gli stati infiammatori non serve allenarsi tanto e a lungo, può essere sufficiente camminare a ritmo sostenuto per meno di mezz’ora.

 

"Il nostro studio dimostra che una sessione di allenamento non dev’essere intensa per produrre effetti anti-infiammatori – osserva la dottoressa Hong -. Da venti minuti a mezz’ora di attività fisica moderata, come camminare a ritmo sostenuto, potrebbero essere sufficienti. Le persone affette da malattie infiammatorie croniche dovrebbero sempre consultare il proprio medico per conoscere il piano terapeutico più appropriato per la loro condizione, ma sapere che l'esercizio fisico potrebbe agire come un anti-infiammatorio rappresenta un eccitante passo avanti”.

 

Foto: © Serg Nvns - Fotolia.com

di n.c.
Pubblicato il 30/01/2017