Logo salute24

Ragazzi, felicità a rischio con i social network

Utilizzarli di notte aumenta la stanchezza e riduce il benessere

I social network potrebbero minacciare la felicità dei ragazzi. A suggerirlo è uno studio pubblicato sul Journal of Youth Studies da un gruppo di ricercatori di Cardiff, nell'Irlanda del Nord, secondo cui i giovani che si svegliano regolarmente di notte per controllare cosa succede nel mondo virtuale o per inviare messaggi attraverso questi strumenti di comunicazione sono, in media, meno felici rispetto ai loro coetanei.

 

Secondo lo studio ad avere questa cattiva abitudine è ben 1 ragazzo su 5. “E più di un terzo si sveglia almeno una volta alla settimana per controllare i messaggi”, aggiunge Sally Power, primo nome della ricerca. Chi si sveglia quasi tutte le notti per tenersi attivo sui social network o che al mattino non si sveglia sempre alla stessa ora ha una probabilità di sentirsi sempre stanco a scuola tripla rispetto a quella dei coetanei che non si svegliano di notte o che si svegliano tutti i giorni alla stessa ora. Per di più, i ragazzi che hanno dichiarato di essere sempre stanchi durante le ore di scuola sono anche risultati meno felici.

 

Questi dati alimentano le preoccupazioni sulle conseguenze dell'uso notturno dei social network da parte dei ragazzi. “La nostra ricerca mostra che un piccolo ma significativo numero di bambini e giovani dichiara di andare spesso a scuola sentendosi stanco, e si tratta degli stessi giovani ragazzi che hanno anche i minori livelli di benessere – sottolinea Power – Sembra che l'uso dei social media stia invadendo il 'santuario' della camera da letto”.

 

Foto: Pixabay 

di Silvia Soligon
Pubblicato il 23/03/2017