Logo salute24

Con i geni giusti il pomodoro ha il gusto di una volta

Portare nei moderni supermercati il pomodoro di una volta, quello che era sì più piccolo ma anche decisamente più saporito: ci sta riuscendo un gruppo internazionale di ricercatori coordinato dagli esperti dell'Università della Florida e dell'Istituto di Genomica Agronomica di Shenzhen, in Cina, che in uno studio pubblicato sulla rivista Science hanno identificato i geni responsabili del sapore “antico” di questo ortaggio, andando perso negli ultimi 50 anni di incroci.

 

Per decenni, infatti, le nuove varietà di pomodoro non sono state selezionate per conservarne il sapore. “Stiamo solo aggiustando quello che è stato danneggiato – ha osservato Harry Klee, responsabile della ricerca pubblicata su Science – Possiamo far sì che il pomodoro del supermercato abbia un gusto nettamente migliore”. Il primo passo è stato identificare i composti chimici responsabili del sapore della bacca. “Volevamo scoprire perché le varietà moderne di pomodoro non avessero questi composti chimici [responsabili] del sapore”, ha raccontato Klee, spiegando: “E' perché hanno perso gli alleli [cioè le varianti, ndr] più desiderabili di una serie di geni”.

 

Dopo avere identificato tali varianti i ricercatori le hanno localizzate all'interno del genoma del pomodoro e hanno proseguito i loro studi su circa 5 geni. Ora i lavori procederanno con incroci tradizionali mirati a inserire i geni antichi nei pomodori moderni; per produrre le nuove varietà dal gusto ritrovato potrebbero essere necessari da 3 a 4 anni.

 

 

Foto: © olyina - Fotolia.com

di Silvia Soligon
Pubblicato il 30/01/2017