Logo salute24

Lombalgia, yoga allevia il dolore

Lo yoga potrebbe alleviare il dolore associato alla lombalgia e favorire il recupero funzionale. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista Cochrane Library da un gruppo di ricerca internazionale diretto da L. Susan Wieland, della University of Maryland School of Medicine di Baltimora (Usa). Secondo gli autori, questa pratica - che combina movimenti fisici, respirazione controllata e tecniche di rilassamento o di meditazione - potrebbe rappresentare una vera e propria terapia per le persone affette da mal di schiena cronico.

 

Gli scienziati hanno esaminato i risultati di 12 studi precedenti, che avevano coinvolto 1.080 partecipanti e verificato l’influenza dello yoga su chi soffre di lombalgia. Nello specifico, l’analisi ha confrontato gli effetti di questa disciplina rispetto a quelli derivanti dall'assenza di esercizio fisico, dall’uso di un manuale che forniva istruzioni su come gestire il mal di schiena in modo autonomo o dalla pratica di una terapia fisica.

 

Al termine dell’esame, gli studiosi hanno scoperto che praticare lo yoga aveva permesso di ottenere, nel giro di 3-6 mesi, una moderata riduzione del dolore e un lieve recupero funzionale. Questi effetti erano paragonabili a quelli riportati da chi aveva svolto la terapia basata su esercizi fisici. Inoltre, questi benefici risultavano superiori a quelli raggiunti da chi non aveva praticato attività fisica e poco discordanti rispetto a quelli ottenuti dai soggetti che si erano allenati da soli seguendo il manuale. 

 

I ricercatori evidenziano che lo yoga ha determinato pochi effetti avversi, simili a quelli prodotti dalla terapia fisica e consistenti, principalmente, nel leggero aumento del mal di schiena. Pertanto, a loro avviso, questa pratica non presenta il rischio di andare incontro a eventi collaterali gravi e potrebbe, almeno nel breve termine, produrre benefici significativi a chi soffre di lombalgia. Ma gli esperti evidenziano la necessità di condurre ulteriori ricerche per approfondirne l’efficacia nel lungo termine.

 

“Abbiamo scoperto che la pratica dello yoga è associata a una riduzione del dolore e al miglioramento della funzionalità – conclude la professoressa Wieland -. Per alcuni pazienti affetti da dolore cronico non specifico alla parte bassa della schiena, lo yoga potrebbe quindi essere considerato come una valida forma di trattamento”.

 

Foto: Pixbay

di Nadia Comerci
Pubblicato il 09/02/2017

potrebbe interessarti anche: