Logo salute24

Dolore a schiena e collo? Aumentano del 13% rischio di morte

Il mal di schiena non solo rende difficile la vita, ma potrebbe persino accorciarne la durata. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista European Journal of Pain dai ricercatori dell’Università di Sydney (Australia) e della University of Southern Denmark di Odense (Danimarca), secondo cui la lombalgia e la cervicalgia - mal di collo o dolore cervicale - potrebbero aumentare del 13% il rischio di morte per tutte le cause, soprattutto per eventi cardiovascolari.

 

“Il nostro studio ha rilevato che, rispetto alle persone che non soffrono di dolore alla colonna vertebrale (schiena e collo), quelle che ne sono affette hanno probabilità maggiori del 13% di morire ogni anno - spiega Paulo H. Ferreira, che ha coordinato lo studio -. Si tratta di un dato significativo, dato che molti individui pensano che il mal di schiena non rappresenti una minaccia per la vita”.

 

La ricerca, che ha coinvolto 4.391 gemelli danesi di età pari o superiore a 70 anni, ha cercato di scoprire se il dolore alla colonna vertebrale  - lombalgia e cervicalgia - fosse associato a un pericolo di morte più elevato per tutte le cause e, in particolare, per i disturbi cardiovascolari. Gli autori hanno, quindi, confrontato la prevalenza del mal di schiena e del mal di collo tra i partecipanti con il registro delle morti. 

 

Al termine dell’analisi, è emerso che nelle coppie di fratelli il gemello affetto da lombalgia o cervicalgia correva sempre un rischio di morte superiore a quello del fratello che non soffriva di dolore alla colonna vertebrale. Secondo gli esperti, il mal di schiena o il mal di collo erano in grado di aumentare del 13% l’anno il rischio di morire per tutte le cause, soprattutto per infarto e ictus.

 

“Dato che questo studio è stato condotto sui gemelli, l'influenza dei fattori genetici comuni risulta improbabile – osserva il dottor Ferreira -. I nostri risultati richiedono ulteriori indagini, perché se da una parte dimostrano l’esistenza di un chiaro legame tra mal di schiena e mortalità, dall’altra non ne indicano il motivo. Il dolore alla colonna vertebrale potrebbe contribuire alle cattive condizioni di salute di una persona e danneggiarne la capacità funzionale, e questo potrebbe aumentare il rischio di mortalità nella popolazione anziana”.

 

di Nadia Comerci
Pubblicato il 01/03/2017