Logo salute24

Troppo tempo sui social? È stress da isolamento

Anziché ridurre la sensazione d’isolamento sociale, l’uso prolungato dei social network potrebbe amplificarla. Uno studio pubblicato sulla rivista American Journal of Preventive Medicine dai ricercatori dell'Università di Pittsburgh (Usa) ha, infatti, individuato un’associazione tra l’impiego delle piattaforme social e la solitudine. Chi trascorre oltre due ore al giorno su Facebook, Twitter e Instagram avrebbe il doppio delle probabilità di sentirsi isolato rispetto a chi li visita meno di mezz’ora al giorno. 

 

“Si tratta di una questione importante, perché i problemi di salute mentale e l'isolamento sociale tra i giovani adulti hanno raggiunto livelli epidemici – osserva Brian A. Primack, che ha diretto l’indagine -. Gli uomini sono creature sociali per natura, ma la vita moderna tende a dividerli anziché a farli stare insieme. Anche se può sembrare che i social media offrano la possibilità di colmare questo vuoto sociale, il nostro studio suggerisce che potrebbero determinare effetti diversi da quelli desiderati”.

 

Nel corso della ricerca, gli autori hanno analizzato le abitudini di 1.787 cittadini statunitensi di età compresa tra 19 e 32 anni. In particolare, hanno chiesto loro di rispondere a un questionario riguardante la frequenza e il tempo trascorso sui social network più popolari: Facebook, YouTube, Twitter, Google Plus, Instagram, Snapchat, Reddit, Tumblr, Pinterest, Vine e LinkedIn. Inoltre, gli studiosi hanno misurato l'isolamento sociale percepito dai partecipanti utilizzando uno strumento di valutazione convalidato chiamato “Patient-reported outcomes measurement information system”.

 

Al termine dell’esperimento, è emerso che i soggetti che trascorrevano sui social network più di due ore al giorno avevano il doppio delle probabilità di sentirsi socialmente isolati, di chi li utilizzava per meno di mezz'ora al giorno. Inoltre, i volontari che visitavano le piattaforme social 58 o più volte a settimana avevano il triplo delle possibilità di sentirsi soli, rispetto a chi li usava meno di nove volte a settimana. 

 

I risultati dell’indagine, secondo gli esperti, potrebbero essere dovuti a vari motivi. Innanzitutto, è probabile che l’uso dei social impedisca di avere esperienze sociali più autentiche, perché se si trascorre molto tempo su queste piattaforme, ne resta di meno da dedicare alle interazioni con gli altri nel mondo reale. Un’altra ipotesi avanzata dagli scienziati, è che scoprire sui social che i propri amici e conoscenti hanno partecipato a eventi ai quali non si è stati invitati, potrebbe innescare un senso di esclusione. Infine, osservare il modo in cui gli altri rappresentano la propria vita sui social – che spesso non corrisponde alla realtà effettiva -, potrebbe suscitare negli utenti sentimenti d’invidia e convincerli, erroneamente, che le altre persone conducano una vita più felice e appagante della loro.

 

Foto: © Ogerepus - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 09/03/2017

potrebbe interessarti anche: