Logo salute24

Tumori, e non solo: ecco come sconfiggere le malattie con il 'bacio della morte'

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Dundee, in Scozia, ha trovato un modo per colpire e distruggere molecole associate a diversi disturbi che fino ad oggi sono state considerate immuni dall’azione di qualsiasi farmaco. In uno studio pubblicato su Nature Chemical Biology sono riusciti a trasformare in pratica una teoria in circolazione da diversi anni, stimolando una reazione a cascata che porta alla loro degradazione.

 

L’interazione in grado di scatenare questa cascata e le proteine da distruggere è stata soprannominata dai ricercatori ‘bacio della morte’. Una piccola proteina (Protac - Proteolysis-targeting chimeric molecules) interagisce con il bersaglio da degradare e attira un’altra molecola dall’effetto neutralizzante, che a sua volta scatena le reazioni che porteranno alla degradazione. “Abbiamo scoperto che non è sufficiente che questa proteina [dall’effetto] neutralizzante stia vicino alla proteina cattiva - spiega Alessio Ciulli, responsabile dello studio - deve entrare in contatto diretto con lei, ‘baciarla’. E non solo [darle] un bacetto, ma un vero abbraccio alla Via Col Vento. Lo abbiamo chiamato ‘bacio della morte’ perché è la chiave per assicurare la degradazione della proteina cattiva”.

 

La scoperta apre la strada alla messa a punto di nuovi trattamenti farmacologici per neutralizzare l’azione di proteine coinvolte in gravi malattie, come i tumori o la corea di Huntington, che fino ad oggi si sono mostrate resistenti ad ogni sforzo per colpirle con dei farmaci.

 

 

Foto: © Alex011973 - Fotolia.com

di red.
Pubblicato il 14/05/2018