Logo salute24

Insulina in spray nasale: il nuovo rimedio contro l'Alzheimer?

Utilizzare uno spray nasale a base di insulina per combattere le conseguenze dell’Alzheimer: la proposta arriva dagli Stati Uniti, dove il suo uso sarà sperimentato in uno studio randomizzato di fase II/III che coinvolgerà 30 diversi centri di ricerca.

 

Lo spray in questione è già utilizzato da alcuni pazienti diabetici per gestire la loro patologia. Studi a breve termine hanno dimostrato le sue potenzialità nel miglioramento delle capacità cognitive, della memoria e delle attività quotidiane di persone affette da un declino cognitivo lieve o da una lieve demenza dovuti all’Alzheimer. “Ci sono sempre più prove che l’insulina svolga più di una funzione nel cervello e che una scarsa regolazione dell’insulina possa contribuire allo sviluppo dell’Alzheimer - spiega Nellum Aggarwal, neurologa della Rush University e responsabile dello studio nell’area di Chicago - Nei pazienti con Alzheimer sono stati identificati resistenza all’insulina, livelli ridotti di insulina nel fluido cerebrospinale e riduzione dei segnali dell’insulina nel cervello, fatto che suggerisce che una terapia mirata a correggere queste carenze potrebbe essere benefica”.

 

La nuova sperimentazione (battezzata Sniff, da Study of Nasal Insulin to Fight Forgetfulness) durerà 18 mesi ed esaminerà ulteriormente sia l’efficacia sia la sicurezza del suo utilizzo a intervalli regolari.

 

Foto: © freshidea - Fotolia.com

di Silvia Soligon
Pubblicato il 29/03/2017

potrebbe interessarti anche: