Logo salute24

Coliche infantili: ecco quanto piangono i bimbi italiani

Quando un bimbo è piccolo, pianti e lamentele interminabili possono essere il sintomo delle famigerate coliche infantili. Oggi un nuovo studio dell'Università di Warwick (Coventry, Regno Unito), in attesa di pubblicazione sul Journal of Pediatrics, promette di aiutare medici e genitori a capire quando è il caso di preoccuparsi, svelando un curioso dettaglio: i bambini italiani sono fra quelli che più piangono al mondo.

 

Per scoprirlo Dieter Wolke, esperto del Dipartimento di Psicologia dell'università britannica, ha analizzato i dati riguardanti quasi 8.700 bambini. Ne è emerso che insieme ai britannici e ai canadesi i bimbi italiani sono quelli che piangono di più; in particolare, in Italia è stata rilevata la maggiore incidenza di coliche (definite come il disturbo associato a più di 3 ore di pianto al giorno per almeno 3 giorni alla settimana) a 8-9 settimane di vita, pari al 20,9%. I piccoli fra cui è stata invece rilevata la maggiore incidenza in assoluto il disturbo sono i bimbi canadesi di 3-4 settimane di vita, che ne soffrono nel 34,1% dei casi.

 

Wolke ha calcolato che in media i bimbi piangono per 2 ore al giorno nelle prime 2 settimane, per 2 ore e 15 minuti a 6 settimane e per 1 ora e 10 minuti a 12 settimane. Le sue stime, spiega lo stesso ricercatore, aiuteranno a capire “se i bambini stanno piangendo a livelli normali attesi nei primi 3 mesi [di vita] o se mostrano un pianto eccessivo che potrebbe richiedere ulteriori valutazioni e un supporto extra per i genitori”.

 

 

Foto: © mariiya - Fotolia.com

di Silvia Soligon
Pubblicato il 03/04/2017

potrebbe interessarti anche: