Logo salute24

Malattie tropicali neglette, i progressi della scienza medica

Negli ultimi dieci anni, la lotta alle malattie tropicali neglette ha compiuto progressi significativi. È quanto emerge dal rapporto “Integrating neglected tropical diseases in global health and development”, pubblicato dall’Organizzazione mondiale della sanità, secondo cui soltanto nel 2015 un miliardo di persone in tutto il mondo avrebbe ricevuto un trattamento contro queste patologie. L’Oms sottolinea che il forte sostegno politico, le donazioni di farmaci e il miglioramento delle condizioni di vita hanno portato a una notevole crescita del controllo delle malattie tropicali neglette nei Paesi in cui risultano più diffuse. 

 

A partire dal 2007, anno in cui l’Oms ha fondato un gruppo strategico e tecnico di consultazione per le malattie tropicali neglette, i Ministeri della Salute dei Paesi in cui queste patologie hanno diffusione endemica sono stati aiutati a combatterle. In particolare, hanno ricevuto supporto nella fornitura di farmaci di qualità garantita e di assistenza ai malati nel lungo termine. Inoltre, nel 2012 il gruppo ha approvato una tabella di marcia volta a eliminare definitivamente le 10 malattie tropicali neglette più comuni. 

 

Ecco i principali risultati ottenuti finora:

- soltanto nel 2015 un miliardo di persone  ha ricevuto un trattamento contro almeno una delle malattie tropicali neglette;

- 556 milioni di persone hanno ricevuto un trattamento preventivo per la filariosi linfatica (elefantiasi);

- oltre 114 milioni di persone - circa il 62% di coloro che ne avevano bisogno - hanno ricevuto un trattamento contro l’oncocercosi (detta anche “oncocerchiasi” o “cecità dei fiumi”);

- nel 2016 sono stati segnalati  solo 25 casi di dracunculiasi (“verme della Guinea”), un risultato che suggerisce che l’eradicazione della patologia sia a portata di mano;

- i casi di tripanosomiasi africana umana (“malattia del sonno”) sono diminuiti significativamente: nel 1999 erano 37 mila, mentre nel 2015 sono scesi sotto ai 3 mila;

- Il tracoma (la principale causa di cecità al mondo per malattie infettive) è stata eliminata come problema di salute pubblica in Messico, Marocco e Oman. Solo nel 2015 più di 185.000 pazienti hanno subito un intervento chirurgico per curare la trichiasi (deviazione patologica delle ciglia verso il globo oculare) e oltre 56 milioni di persone hanno ricevuto gli antibiotici;

- nel 2015 l’obiettivo di eliminazione della leishmaniosi viscerale è stato raggiunto nell’82% dei subdistretti dell’India, nel 97% dei subdistretti del Bangladesh e in tutti i distretti del Nepal;

- nel 2015 sono stati segnalati solo 12 decessi umani attribuibili alla rabbia nelle Americhe. Questo risultato ha consentito alla regione di avvicinarsi molto al raggiungimento dell’obiettivo di eliminazione della rabbia tra gli esseri umani entro il 2015.

 

“L’Oms rileva che sono stati compiuti progressi record per mettere in ginocchio antiche piaghe come la malattia del sonno e l'elefantiasi - afferma Margaret Chan, Direttore Generale dell'Oms -. Negli ultimi 10 anni, milioni di persone sono state salvate da disabilità e povertà, grazie a una delle più efficaci collaborazioni mondiali in materia di salute pubblica moderna”.

 

Foto: © RFsole - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 20/04/2017

potrebbe interessarti anche: