Logo salute24

Gastrite e stile di vita: 11 consigli utili

Quando si soffre di gastrite i dolori al torace e all'addome possono diventare compagni quotidiani; ad essi può aggiungersi anche la nausea, ma non mancano nemmeno le situazioni in cui il problema è pressoché asintomatico. In ogni caso, prendersi cura del proprio stomaco è importante per evitare che la condizione degeneri con la formazione di ulcere, emorragie o anche tumori.

 

Alla base del problema c'è l'infiammazione della parete interna dello stomaco. Infatti la gastrite è un disturbo infiammatorio in cui il rivestimento gastrico diventa più sensibile agli acidi prodotti dallo stesso stomaco e, quindi, si infiamma scatenando dolori e bruciori anche molto forti.

 

Lo stile di vita può aiutare a combattere questo fastidioso e pericoloso disturbo. Ecco 11 consigli per evitare di ritrovarsi alle prese con le sue complicanze.

 

1. Introdurre nella propria alimentazione i broccoli. Sono una fonte di sostanze dalle proprietà antitumorali e di sulforafano, una molecola che esercita un'azione antibatterica utile per combattere l'Helicobacter pylori, un microbo che può colonizzare lo stomaco aumentando così il rischio della comparsa di ulcere e tumori.

 

2. Mangiare yogurt contenente probiotici. Sembra che possa aiutare a migliorare l'efficacia delle terapie antibiotiche dirette contro l'Helicobacter pylori.

 

3. Arricchire la propria alimentazione di alimenti che secondo le ricerche scientifiche potrebbero aiutare a inibire la crescita di Helicobacter e ridurre la comparsa di gastrite e ulcere: la mela, il sedano e i piccoli frutti (in particolare mirtilli, more, lamponi e fragole).

 

4. Come condimento, utilizzare preferibilmente olio d'oliva. Anche questo grasso sembra utile nell'inibizione della crescita di H. pylori.

 

5. Limitare il consumo di sale. Un'alimentazione eccessivamente salata sembra poter aumentare la probabilità di un'infezione.

 

6. Non esagerare con i grassi. Un'alimentazione che ne è ricca, soprattutto se anche ricca di sale, può contribuire ad aumentare l'infiammazione.

 

7. Ridurre il consumo di alcolici. L'alcol, infatti, aumenta significativamente l'infiammazione a livello dello stomaco. La bevanda da preferire è l'acqua, da bere in abbondanza, ma anche gli infusi di erbe potrebbero essere utili: sembrano aiutare a combattere Helicobacter, gastrite e ulcere.

 

8. Aumentare la frequenza e ridurre le dimensioni dei pasti. Mangiare 6 volte al giorno anziché concentrare il consumo del cibo nei classici 3 pasti principali della giornata può aiutare a ridurre gli effetti negativi esercitati dai succhi gastrici sulla parete dello stomaco.

 

9. Non fumare. Il fumo, infatti, promuove l'infiammazione dello stomaco.

 

10. Ridurre lo stress. Può fare bene al sistema immunitario ed evitare l'aumento della produzione di succhi gastrici.

 

11. Assumere specifici integratori. Quelli utili in caso di gastrite sembrano essere i prodotti a base di acidi grassi omega 3 o di probiotici. Prima di assumerli è però bene chiedere un consiglio al proprio medico.

 

 

Foto: © barmaleeva - Fotolia.com

di red.
Pubblicato il 28/04/2017

potrebbe interessarti anche: