Logo salute24

Fertilità, il concepimento si programma con lo smartphone

Per una donna conoscere i giorni del mese in cui è fertile può essere utile da diversi punti di vista. L'informazione potrebbe ad esempio essere utilizzata per aumentare la probabilità di un concepimento o, al contrario, per sapere in quali giorni evitare rapporti se non si desidera una gravidanza, ma non solo; monitorare il proprio ciclo mestruale può aiutare anche ad organizzare la vita di tutti i giorni o a pianificare le vacanze in modo che non coincidano con le mestruazioni. Ma come sapere con certezza quando si ovulerà?

 

Oggi è possibile affidarsi anche al proprio smartphone; le app dedicate alla predizione dei giorni fertili, infatti, non mancano. Medical News Today ne ha recensite 10; nella maggior parte dei casi si tratta di applicazioni gratuite disponibili sia per iPhone sia per Android, più o meno personalizzabili e dotate di funzioni aggiuntive. Glow, ad esempio, permette di indicare se il proprio obiettivo è concepire o evitare una gravidanza; per monitorare la fertilità femminile e le mestruazioni registra dati sulle mestruazioni, l'umore, l'attività sessuale, i farmaci assunti e altri 40 diversi parametri, e può essere utilizzata anche per valutare la fertilità maschile.

 

Anche Fertility Friend, Period Tracker e Period Tracker Lite si basano su un funzionamento simile. La prima, ad esempio, permette di conoscere il proprio livello di fertilità giorno per giorno calcolando l'ovulazione, monitorando la fertilità e le mestruazioni e funzionando come calendario mestruale. Period Tracker, invece, monitora diversi sintomi, inclusi perdite mestruali e umore, ma è disponibile solo per iPhone. Da ultimo, Period Tracker Lite consente di aggiungere note, monitorare sintomi e temperatura come molte altre applicazioni, unendo però alla semplicità di utilizzo una grafica accattivante.

 

Altre app sono dotate di funzionalità aggiuntive. Ovia Fertility, ad esempio, oltre ad essere dotata di una modalità specifica per chi la utilizza per evitare gravidanze indesiderate mette a disposizione articoli di esperti e offre supporto a chi ha cicli irregolari, mentre Clue fornisce informazioni approfondite sul ciclo mestruale con riferimenti scientifici associati. Pink Pad è invece dotata di funzioni che aiutano a pianificare le attività quotidiane e le vacanze in base al proprio ciclo, Flo fornisce ogni giorno consigli personalizzati per gestire al meglio il proprio stile di vita, ad esempio sul sonno, sull'idratazione e sull'attività fisica, e Kindara consente l'accesso a una community in cui condividere le proprie esperienze con altre utenti.

 

Tutte quelle elencate sono app scaricabili gratuitamente. Natural Cycles, invece, è gratuita solo per il primo mese di prova, ma potrebbe valere la pena di acquistarla. Infatti la sua efficacia contraccettiva è scientificamente provata, e secondo gli studi condotti sarebbe pari al 99,5%, del tutto paragonabile a quella della pillola anticoncezionale.

 

 

Foto: Pixabay

di red.
Pubblicato il 26/01/2018