Logo salute24

Mantenere lo stesso peso nel corso degli anni riduce il rischio diabete

Mantenere lo stesso peso nel corso degli anni potrebbe aiutare a prevenire lo sviluppo del diabete di tipo 2, anche nelle persone moderatamente in sovrappeso. Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista BMC Public Health dai ricercatori dell'Università di Cambridge (Regno Unito) e dell'Università di Umeå (Svezia), secondo cui la scoperta dovrebbe essere presa in considerazione nell’ambito dell’elaborazione delle politiche sanitarie, che potrebbero incentivare la popolazione a conservare un peso stabile nel tempo.

 

Nel corso della ricerca, gli autori hanno monitorato lo stato di salute di 33.184 cittadini svedesi, di età compresa fra 30 e 60 anni. Fra i partecipanti, poco più di un terzo era in sovrappeso e circa un decimo era obeso. In particolare, gli studiosi hanno misurato l’indice di massa corporea e i livelli di zuccheri nel sangue dei volontari in due occasioni, a distanza di dieci anni l’una dall’altra. L’obiettivo era quello di scoprire se il cambiamento di peso nel corso degli anni potesse influenzare il rischio di sviluppare il diabete.

 

Al termine dell’indagine, i ricercatori hanno osservato che dopo un decennio meno di un terzo dei volontari aveva mantenuto lo stesso peso, poco più della metà era ingrassato e circa un sesto era dimagrito. Inoltre, hanno scoperto che le probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2 erano significativamente più basse tra coloro che avevano mantenuto un peso stabile, rispetto a coloro che erano ingrassati. Questo era valido non solo per le persone che all'inizio dello studio avevano un peso normale, ma anche per quelle che erano moderatamente in sovrappeso.

 

L’analisi ha poi evidenziato, come previsto, che i soggetti che avevano perso moderate quantità di peso correvano un rischio ancora più basso di sviluppare la malattia, soprattutto se all’inizio dell’indagine erano obesi o in sovrappeso. Sulla base di questi risultati, i ricercatori hanno anche calcolato che se tutti i partecipanti che nel corso degli anni erano ingrassati avessero mantenuto lo stesso peso, sarebbe stato possibile prevenire un caso di diabete su cinque. Si tratta di una percentuale superiore a quella di uno su dieci, che potrebbe essere ottenuta dall’adozione delle attuali strategie di prevenzione rivolte ai soggetti ad alto rischio.

 

L’indagine, secondo gli esperti, suggerisce che potrebbe essere possibile prevenire il diabete anche se si è moderatamente in sovrappeso. Di conseguenza, potrebbe essere opportuno investire nella realizzazione di misure sanitarie pubbliche dirette a incentivare le persone a mantenere uno stile di vita sano e un peso stabile, durante tutta la vita.

 

Foto: © Michael Nivelet - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 06/10/2017