Logo salute24

I segreti della genetica che proteggono il cuore

Identificata una variante genetica che consente di vivere a lungo e in buona salute, anche se si segue un regime alimentare ricco di grassi animali. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications da un gruppo di ricerca greco-britannico coordinato da Eleftheria Zeggini, del Wellcome Trust Sanger Institute di Hinxton (Regno Unito). Secondo gli scienziati, chi possiede questa mutazione corre un rischio più basso di essere colpito da malattie cardiovascolari.

 

Nel corso della ricerca, gli autori hanno analizzato il genoma di 250 persone che vivono nel villaggio di Mylopotamos, nell’isola di Creta, in Grecia. Gli esperti hanno deciso di studiarli perché è stato osservato che questa popolazione, pur seguendo una dieta ricca di grassi animali, tende a vivere a lungo e a godere di buona salute. Successivamente, gli studiosi hanno confrontata il Dna degli abitanti di Mylopotamos con quello di circa 3.200 persone. 

 

Al termine dell’indagine, gli scienziati hanno scoperto che questi cittadini greci sono dotati di una variante genetica che li preserva dalle malattie cardiache. Nello specifico, sono portatori di una mutazione del gene Dscaml1, chiamata rs145556679, che risulta associata a una minore presenza di trigliceridi e di colesterolo cattivo nel sangue. “Questo studio dimostra l'importanza di guardare l'intero genoma per comprendere meglio l'architettura genetica di una popolazione – osserva la dottoressa Zeggini -. Stiamo individuando nuove varianti genetiche che non avevamo mai osservato in precedenza. Abbiamo scoperto una variante genetica rilevante dal punto di vista medico per i tratti correlati alle malattie cardiovascolari, la causa più comune di morte in tutto il mondo".

 

Foto: © Sergey Nivens - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 12/06/2017

potrebbe interessarti anche: