Logo salute24

Gli amici sono più importanti della famiglia?

La solidità dei rapporti d'amicizia aumenta con il passare degli anni e potrebbe persino essere più importante delle relazioni familiari per il benessere delle persone. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Personal Relationships da William J. Chopik, ricercatore della Michigan State University di East Lansing (Usa), che spiega: “Quando s’invecchia le amicizie diventano ancora più importanti. Mantenere alcuni rapporti di amicizia davvero buoni può fare la differenza per la nostra salute e per il nostro benessere. Pertanto, conviene investire nelle amicizie che ci rendono più felici".

 

Nel corso della ricerca. il dottor Chopik ha analizzato i risultati di numerosi studi che avevano indagato il rapporto esistente tra salute e felicità e che avevano coinvolto 271.053 partecipanti di tutte le età, residenti in quasi 100 paesi diversi. Inoltre, in un secondo studio ha esaminato i dati provenienti da un'altra indagine che aveva analizzato la relazione esistente tra le malattie croniche e il sostegno e lo stress sociale, in un campione di 7.481 anziani residenti negli Stati Uniti.

 

Al termine della prima ricerca, l’autore ha scoperto che le relazioni familiari e quelle amichevoli erano associate a una migliore salute e a una maggiore felicità in generale. Tuttavia, solo le amicizie erano in grado di predire più efficacemente la salute e la felicità in età avanzata. Anche il secondo studio ha dimostrato l’influenza dell’amicizia. L’esperto ha, infatti, osservato che nei casi in cui il rapporto con gli amici era fonte di preoccupazione, i partecipanti riferivano maggiormente di soffrire di malattie croniche. Al contrario, quando gli amici rappresentavano un sostegno, i volontari apparivano più felici.

 

I risultati dell’indagine, secondo Chopik, potrebbero essere dovuti alla natura discrezionale delle relazioni amichevoli: con il passare degli anni, le persone tendono a mantenere i rapporti solo con gli amici che le fanno stare bene e ad accantonare gli altri. Inoltre, l’esperto osserva che gli amici possono fornire supporto alle  persone che non hanno coniugi o a coloro che non si appoggiano alla famiglia nei momenti di bisogno. Infine, gli amici possono anche aiutare gli anziani che hanno subito un lutto a scacciare la solitudine. Chopik precisa che anche i rapporti familiari spesso sono piacevoli, ma a volte si basano su interazioni impegnative, negative e monotone.

 

"Ci sono alcuni studi che iniziano a mostrare quanto sia importante l'amicizia per gli anziani - osserva l’esperto -. Queste indagini evidenziano che le amicizie sono in grado di predire la felicità quotidiana e, in ultima analisi, quanto tempo vivremo, più delle relazioni con il coniuge e con la famiglia”.

 

Foto: © Rawpixel - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 15/06/2017