Logo salute24

I bambini riconoscono le forme simili ai volti ancora prima di nascere

È noto che i neonati sono attratti dai visi. Ebbene, secondo dei ricercatori provenienti da diversi centri di ricerca inglesi, questa attrazione si svilupperebbe sin da prima del parto. Nell'utero materno i feti risponderebbero a degli stimoli luminosi che compongono delle forme simili a un volto umano.  

 

“Abbiamo dimostrato come i feti possono distinguere tra diverse forme, preferendo quelle simili ai visi rispetto ad altre. Questa preferenza è stata riconosciuta nei bambini per molti anni ma finora non era stata indagata in termini di visione fetale”, spiega uno dei ricercatori, il professor Vincent Reid della Lancaster University. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Current Biology. 

 

I ricercatori hanno coinvolto 39 mamme al terzo trimestre di gravidanza: i feti avevano raggiunto la 34ma settimana. Impiegando delle sofisiticate tecnologie come degli ultrasuoni ad alta qualità in 4D hanno proiettato delle immagini formate da tre puntini luminosi che riproducevano un triangolo. Il triangolo aveva la punta verso il basso per riprodurre idealmente un volto umano o verso l'alto. Le immagini venivano mosse orizzontalmente per vedere se i feti girassero il volto.

 

I nascituri erano più attratti dalle prime immagini piuttosto che dalle seconde: “C'era la possibilità che il feto avrebbe trovato interessante qualsiasi immagine in quanto associata a un nuovo stimolo. Ma se fosse stato questo il caso non ci sarebbero state differenze nelle loro reazioni agli stimoli”, spiega ancora il professor Reid.

 

 

Foto: © Edyta Pawlowska - Fotolia.com

di Vito Miraglia
Pubblicato il 18/05/2018