Logo salute24

Lavare le mani "pulisce" la mente e favorisce la concentrazione

Lavare le mani non servirebbe soltanto a eliminare i germi, ma aiuterebbe anche a “ripulire” la mente dai pensieri superflui, riportando l’attenzione sulle priorità da affrontare. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Experimental Psychology: General dai ricercatori della Rotman School of Management dell'Università di Toronto (Canada), secondo cui l’atto di pulire le mani costituirebbe una sorta di “separazione psicologica” tra ciò che si stava facendo e le prossime azioni da compiere.

 

Nel corso della ricerca, gli autori hanno chiesto a un gruppo di volontari di partecipare a quattro esperimenti. Durante ogni prova, l’attenzione dei partecipanti veniva indirizzata su un determinato compito, costituito per esempio dall’esecuzione di un gioco di parole o da un breve questionario. Un gruppo di soggetti è stato anche incaricato di pulirsi le mani con una salvietta dopo ciascun esercizio, mentre agli altri non è stata rivolta alcuna ulteriore richiesta.

 

Al termine dell’indagine, è emerso che il lavaggio delle mani aveva influenzato l’attività mentale dei volontari. In particolare, aveva reso più semplice il passaggio da un’attività all’altra. Coloro che avevano usato la salvietta avevano, infatti, meno probabilità di pensare all'obiettivo precedentemente svolto, di trovarlo importante e di compiere scelte coerenti con il suo contenuto rispetto agli altri. Inoltre, hanno rivolto con più facilità la loro attenzione all’obiettivo successivo. 

 

“Coloro che avevano terminato un obiettivo che riguardava la salute, per esempio, dopo aver usato la salvietta tendevano meno a comportarsi in modo sano - spiega Ping Dong, che ha condotto la ricerca insieme al collega Spike WS Lee -: tra una tavoletta di cioccolato e una barretta di cereali, avevano maggiori probabilità di scegliere la cioccolata”.

 

Secondo gli studiosi, l’esperimento dimostra che la pulizia delle mani costituirebbe un atto fisico che determina ripercussioni mentali: permetterebbe di accantonare l’esperienza precedente e svuoterebbe il cervello dai pensieri divenuti superflui, affinché possa concentrarsi sul prossimo compito da svolgere. Pertanto, gli autori ritengono che lavarsi le mani potrebbe rappresentare un trucco per liberare la mente da pensieri fastidiosi e aprirla a riflessioni più costruttive.

 

Foto: © Artem Furman - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 19/06/2017

potrebbe interessarti anche: