Logo salute24

Gonorrea, in arrivo un vaccino efficace

In arrivo il primo vaccino efficace nella prevenzione della gonorrea trasmessa per via sessuale: sarebbe in grado di ridurre l'incidenza della malattia fino al 31%. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Lancet dai ricercatori dell’Università di Auckland (Nuova Zelanda) coordinati da Steven Black, dell’ospedale pediatrico di Cincinnati (Usa), che afferma: “La potenziale capacità di un vaccino contro il meningococco B di fornire un grado di protezione moderato anche contro la gonorrea potrebbe arrecare notevoli benefici per la salute pubblica”.

 

Gli autori hanno scoperto, in particolare, che un medicinale sviluppato per contrastare il meningococco B – il batterio responsabile della meningite – sarebbe efficace anche nella prevenzione della gonorrea. Per giungere a queste conclusioni, gli studiosi hanno analizzato la storia clinica di 14.730 cittadini neozelandesi di età compresa tra 15 e 30 anni – nati tra il 1984 e il 1998 -, che erano stati curati presso le cliniche specializzate in malattie a trasmissione sessuale. Ad alcuni partecipanti era stato somministrato il vaccino contro il meningococco B (MeNZB) tra il 2004 e il 2006, mentre agli altri no. In generale, 1241 soggetti avevano contratto la gonorrea, 12.487 la clamidia e 1002 entrambe le malattie. 

 

Gli studiosi hanno quindi confrontato la diffusione della gonorrea tra i partecipanti che avevano ricevuto il MeNZB e quelli che non erano stati vaccinati. Al termine dell’analisi, hanno calcolato che la vaccinazione contro il meningococco era stata in grado di ridurre del 31% l’incidenza della gonorrea. Ma com’è possibile? Gli autori spiegano che il batterio che provoca la meningite, il meningocco o Neisseria meningitidis, è un parente molto stretto del Neisseria gonorrhoeae o gonococco di Neisser, responsabile dello sviluppo della gonorrea. Pertanto, un vaccino efficace contro il primo, sarebbe capace di contrastare anche il secondo.

 

Foto: © casanowe - Fotolia

di Nadia Comerci
Pubblicato il 20/07/2017