Logo salute24

Sport, i consigli per evitare infortuni ai giovani

L'infortunio è il rovescio della medaglia dell'attività fisica. Oltre ai diversi benefici, se si sottovalutano alcuni aspetti, nello sport si nascondono anche dei rischi. Allenarsi in modo corretto, scegliere l'attrezzatura adatta, non esagerare, imparare a padroneggiare le tecniche sono alcuni degli argini possibili per contenere il rischio di infortuni in età giovanile. 

 

In una ricerca presentata all'ultimo congresso dell'American Orthopaedic Society for Sports Medicine, dei ricercatori della University of Winsonsin (USA) hanno approfondito la relazione tra la specializzazione nello sport e gli infortuni agli arti inferiori. Il team ha seguito oltre 1500 giovani atleti, per metà donne e per metà uomini, di età media pari a 16 anni. 

 

Tra i partecipanti – durante il periodo in cui erano seguiti nella ricerca – il 15% è stato colpito da un infortunio; un atleta su due aveva invece riferito di aver subito un infortunio in precedenza. Caviglie e ginocchio erano le sedi più colpite con il calcio come sport che, più di tutti, aveva causato infortuni negli atleti. La specializzazione – spiegano gli autori dello studio – sembra essere un fattore di rischio indipendente di infortuni alle gambe. Pertanto le scuole, gli allenatori e i medici di medicina dello sport dovrebbero informare in maniera più approfondita i genitori e i giovani atleti sull'aumentato rischio di infortuni. 

 

Per chi fa sport in maniera agonistica, quindi, le probabilità di andare incontro a un infortunio sarebbero maggiori. Per loro – e per chi fa attività fisica con meno impegno ma con uguale regolarità – ecco alcuni consigli per ridurre il rischio:  

 

Riposo

 

Fermarsi almeno un giorno a settimana per dare al corpo il tempo di recuperare. 

 

Pause

 

Mentre ci si allena è bene fare delle pause per ridurre il rischio di lesioni e prevenire le patologie da infiammazione. 

 

Attrezzatura giusta

 

Fondamentale utilizzare gli attrezzi per proteggere le parti più esposte al rischio di infortuni a seconda del tipo di attività fisica svolta: dal collo alle spalle, dai gomiti alle ginocchia agli stinchi. Utili quindi guantoni, caschi, boccagli e occhiali infrangibili. 

 

Idratazione

 

Fondamentale prima, durante e dopo l'esercizio, soprattutto in estate per evitare il surriscaldamento dei tessuti e i colpi di calore. Nei mesi più caldi è bene adeguare anche l'abbigliamento tecnico, più leggero e traspirante. 

 

Muscoli in salute 

 

Fare riscaldamento prima di iniziare un allenamento aiuta a ridurre il rischio di infortuni. 

 

Stretching

 

Oltre al riscaldamento vanno eseguiti degli esercizi per migliorare la flessibilità muscolare, in questo caso anche dopo aver fatto attività 

 

Tecnica corretta 

 

Nelle gare – e negli allenamenti – vanno eseguiti i gesti atletici con le giuste tecniche.

 

Foto: © nenetus - Fotolia.com

 

di Vito Miraglia
Pubblicato il 25/07/2017