Logo salute24

Può un bicchiere di vino abbassare il rischio diabete?

Bere un bicchiere di vino o una birra 3-4 volte a settimana potrebbe ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Diabetologia dai ricercatori della University of Southern Denmark di Copenhagen (Danimarca), secondo cui gli uomini che bevono 14 drink a settimana e le donne che ne consumano 9 hanno meno probabilità di essere colpiti dalla malattia, rispetto alle persone astemie.

 

Nel corso della ricerca, gli autori hanno esaminato gli effetti della frequenza del consumo di bevande alcoliche sul rischio di contrarre il diabete di tipo 2 e l’eventuale influenza degli specifici tipi di bevande. Per farlo, hanno analizzato i dati raccolti dal Danish Health Examination Survey 2007-2008,uno studio che ha registrato le abitudini e lo stato di salute di 76.484 cittadini danesi di età pari o superiore a 18 anni. Nello specifico, gli esperti hanno monitorato le condizioni sanitarie di 70.551 partecipanti, che avevano fornito informazioni dettagliate sul loro consumo di alcol, per circa 5 anni. Durante questo periodo, 859 uomini e 887 donne hanno sviluppato il diabete di tipo 2.

 

Al termine dell’indagine, gli autori hanno osservato il consumo di moderate quantità di alcol era associato a un minor pericolo di sviluppare la patologia. È, infatti, emerso che gli uomini che bevevano 14 bevande alcoliche a settimana avevano probabilità minori del 43% di sviluppar il diabete di tipo 2 rispetto agli astemi. Allo stesso modo, le donne che assumevano 9 bicchieri di vino a settimana correvano un rischio inferiore del 58% rispetto alle donne che non ne consumavano mai.

 

In termini di frequenza, la ricerca ha evidenziato che bere vino o birra 3-4 volte a settimana era associato a un rischio di diabete inferiore del 27% negli uomini e del 32% nelle donne, rispetto a un consumo meno frequente. Per quanto riguarda, invece,  il tipo di bevanda consumata, è emerso che l'assunzione moderata di vino era associata a un minore rischio di diabete rispetto alla birra. Gli uomini e le donne che consumavano 7 o più bicchieri di vino a settimana correvano, infatti, un rischio di diabete inferiore del 25-30% rispetto a quelli che ne bevevano di meno. Secondo gli autori, l’effetto benefico della bevanda potrebbe essere dovuto ai polifenoli che vi sono contenuti - soprattutto nel vino rosso -, che aiuterebbero a tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue. 

 

Anche la birra protegge dal diabete, almeno al sesso forte: gli uomini che assumevano da una a 6 birre a settimana correvano un rischio più basso del 21% di svilupparlo, rispetto ai soggetti che non ne consumavano mai. Questo fenomeno non è stato, invece, rilevato nelle donne, che non sembravano trarre benefici dal consumo della bevanda. Infine, gli autori non hanno trovato associazioni statisticamente significative tra il consumo settimanale di liquori e il diabete negli uomini, mentre nelle donne hanno rilevato un incremento dell'83% di sviluppare la malattia fra coloro che ne consumavano più di 6 a settimana. 

 

“I nostri risultati suggeriscono che la frequenza con cui si consumano bevande alcoliche è associata al rischio di diabete - concludono gli studiosi -, e che il consumo di alcol 3-4 volte a settimana è associato a un minor rischio di diabete, anche dopo aver preso in considerazione il consumo medio settimanale di alcool”.

 

Foto: © Visions-AD - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 31/07/2017

potrebbe interessarti anche: