Logo salute24

Cervello, il sistema della gratificazione ha un calo nel pomeriggio?

Più gratificati di mattina e di sera e meno di pomeriggio. Il sistema della ricompensa nel cervello – quello che “restituisce” piacere e una sensazione di benessere quando si risponde a una serie di stimoli – sarebbe più attivo a inizio e fine giornata raggiungendo invece il suo punto più basso nel pomeriggio, alle 14. È quanto hanno visto dei ricercatori della Swinburne University, Hawthorn (Australia) in uno studio pubblicato su Journal of Neuroscience.  

 

I ricercatori hanno indagato la relazione tra la funzione della ricompensa e i ritmi circadiani partendo da un dato ottenuto da altri studi secondo cui la risposta neuronale della ricompensa potrebbe essere diversa nel pomeriggio. Nello studio hanno coinvolto così 16 uomini adulti in salute e hanno “fotografato” il loro cervello mentre erano impiegati in un gioco. Lo hanno fatto in diversi momenti della giornata e hanno visto come l'attivazione di un'area del cervello associata al sistema della gratificazione fosse inferiore nel primo pomeriggio. Questo era invece più attivo alle 10 del mattino e alle 7 del pomeriggio. 

 

Il risultato contrasta con quanto osservato in passato, ovvero che le persone riferissero di avere l'umore al meglio – una misura soggettiva dell'attivazione della ricompensa – proprio di pomeriggio. Secondo gli autori l'attivazione sarebbe maggiore alla mattina e alla sera perché a quell'ora le ricompense sono inattese. 

 

Capire le variazioni temporali del sistema della ricompensa potrebbe risultare utile per il trattamento di quei disturbi in cui i sintomi cambiano nell'arco della giornata, dalla depressione ai disturbi legati all'abuso di sostanze.

 

Foto: © Sergey Nivens - Fotolia.com

 

di red.
Pubblicato il 25/08/2017