Logo salute24

Costipazione cronica: dieta e sedentarietà, i pericoli maggiori

Seguire una dieta scorretta e trascorrere seduti molte ore al giorno aumenta il rischio di soffrire di costipazione cronica. Lo spiega in un’intervista al Daily Mail Online David Dunkin, gastroenterologo pediatra presso l’ospedale Mount Sinai di New York (Usa), secondo cui per prevenire questo disturbo sarebbe necessario adottare uno stile di vita sano e attivo.

 

Uno studio condotto dai ricercatori americani dell’Harvard Medical School di Boston ha evidenziato che, a partire dal 1997, il numero dei ricoveri ospedalieri per problemi associati alla stipsi è più che raddoppiato. Soltanto negli Stati Uniti raggiunge i 700.000 ricoveri all’anno. Secondo il dott. Dunkin, questo avviene perché quando diventa cronica, la stitichezza può avere complicazioni serie, come le emorroidi e il prolasso rettale negli adulti e negli anziani, che spesso richiedono interventi chirurgici. Nei bambini, invece, può causare encopresi, che comporta la perdita di materia fecale in modo regolare e incontrollato. “Inoltre, talvolta i bambini sono così costipati da non riuscire a mangiare abbastanza cibo e quindi da non poter crescere correttamente – osserva l’esperto -. Non è un fenomeno comune, ma accade e può essere un problema serio”.

 

Lo specialista punta il dito contro la dieta occidentale, ricca di alimenti processati e ricchi di grassi, ma povera di fibre. “Nella maggior parte dei casi la stitichezza è dovuta all’assunzione di alimenti processati e allo scarso consumo di fibre - afferma Dunkin -. Spesso i bambini sono esigenti e devono essere incoraggiati a mangiare più frutta e verdura, ma questo non accade solo a loro, succede anche agli adulti”.

 

Un altro fattore che accresce le probabilità di soffrire di costipazione è la sedentarietà: l’inattività provoca, infatti, il rallentamento dell’apparato gastrointestinale. Per risolvere questo problema, non occorre praticare un’attività fisica intensa, basta compiere brevi passeggiate, che stimolano i movimenti intestinali e aiutano a sentirsi meno gonfi. “In molte famiglie i genitori non pongono limiti al tempo trascorso dai figli davanti a uno schermo, e questo fa sì che bambini (ma anche gli adulti) non pratichino abbastanza esercizio fisico e diventino costipati – osserva Dunkin -. E questo favorisce anche l’insorgenza dell’obesità. Stipsi e obesità sono entrambe dovute alle diete non salutari e all’inattività”.

 

Foto: © Maridav - Fotolia.com

di redazione
Pubblicato il 31/08/2017