Logo salute24

Per combattere l’ansia? Scrivere

La scrittura espressiva potrebbe aiutare le persone ansiose a ritrovare serenità e a svolgere in modo più efficiente i compiti impegnativi e stressanti. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Psychophysiology dai ricercatori statunitensi della Michigan State University di East Lansing e della Emory University di Atlanta, diretti da Hans S. Schroder, che afferma: “La preoccupazione impegna le risorse cognitive: è come se le persone che lottano contro l’ansia svolgessero costantemente più attività nello stesso momento. Mentre svolgono un compito cercano contemporaneamente di monitorare e di sopprimere le loro preoccupazioni”.

 

La ricerca è stata condotta su un gruppo di studenti universitari affetti da ansia cronica. I ricercatori hanno chiesto ai volontari di svolgere un test informatico piuttosto impegnativo, che prevedeva di fornire risposte precise in poco tempo. Ma prima dell’inizio del test, hanno invitato la metà dei partecipanti a scrivere su un foglio i loro pensieri più profondi e i sentimenti che stavano sperimentando in attesa di eseguire il compito, per otto minuti. All'altra metà dei soggetti, invece, hanno chiesto di scrivere ciò che avevano fatto il giorno precedente.

 

Al termine dell’esperimento, è emerso che i volontari che avevano descritto le proprie sensazioni sono stati più efficienti nell’eseguire il test al computer rispetto agli altri. L’analisi della loro attività cerebrale, eseguita con l’ausilio dell’elettroencefalografia (Eeg), ha inoltre evidenziato che avevano utilizzato meno risorse cognitive rispetto ai membri dell’altro gruppo. Secondo gli esperti, questi risultati sono dovuti al fatto che descrivere le proprie emozioni ha permesso agli studenti di liberare la mente dalle preoccupazioni e di rivolgere tutta la loro attenzione al compito che stavano svolgendo. 

 

I ricercatori precisano che in precedenza molte indagini hanno dimostrato che la scrittura espressiva può aiutare gli individui a superare i traumi e gli eventi stressanti. Il loro studio suggerisce che la stessa tecnica potrebbe anche aiutare le persone ansiose a prepararsi ad affrontare i compiti stressanti che le attendono in futuro. “I nostri risultati dimostrano che svuotare la testa dalle preoccupazioni attraverso la scrittura espressiva – conclude il dottor Schroder -, permette di liberare le risorse cognitive e di svolgere l'attività in cui si è impegnati in modo più efficiente”.

 

Foto: © Julien Eichinger - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 28/09/2017