Logo salute24
26-09-2017

Febbre: già colpiti 80 mila italiani


Con l'autunno appena iniziato sono tornati i malanni di stagione. Nell'ultima settimana da 60 mila a 80 mila persone sono state colpite dalle sindrome parainfluenzale. Si tratta dei primi pazienti contagiati da virus “cugini” a quelli dell'influenza vera e propria e che presentano sintomi simili a quelli influenzali ma più lievi: naso che cola, mal di gola, febbre, problemi intestinali. A comunicarlo a diverse agenzie di stampa è Fabrizio Pregliasco, virologo e ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell'Università di Milano.


I virus responsabili di questa sindrome sono alcune centinaia e colpiscono quando le temperature non sono particolarmente basse, quindi in autunno e primavera, stagioni caratterizzate da sbalzi di temperatura.


Secondo le previsioni dell'esperto saranno tra gli 8 e i 10 milioni gli italiani che dovranno fare i conti con le sindromi parainfluenzali e che si aggiungeranno ai 4-5 milioni di contagiati della stagione influenzale ormai alle porte.