Logo salute24

Colazione, chi la salta ha un maggiore rischio cardiovascolare?

Un altro buon motivo per fare colazione: mantenere il cuore in salute. Chi salta il primo pasto della giornata, infatti, avrebbe un maggior rischio di aterosclerosi e un peggior profilo cardiovascolare. È quanto hanno osservato dei ricercatori in Spagna in uno studio pubblicato su Journal of the American College of Cardiology.  

 

Il team di ricerca ha valutato i dati relativi a poco più di 4 mila partecipanti non affetti da patologie cardiache o renali. Di questi circa uno su 4 faceva regolarmente colazione, assumendo almeno il 20% dell'introito calorico quotidiano, mentre una minoranza beveva al mattino solo un caffè, un succo o un'altra bevanda (non alcolica). La stragrande maggioranza assumeva a calazione tra il 5% e il 20% delle calorie quotidiane.  

 

Dai dati si è visto che l'aterosclerosi era più diffusa tra chi era solito saltare la colazione. Questi – rispetto agli altri due gruppi – presentavano inoltre valori peggiori degli indicatori della salute cardiovascolare: circonferenza del girovita, Indice di massa corporea, pressione arteriosa, colesterolemia e glicemia.  

 

“Chi salta regolarmente la colazione probabilmente ha uno stile di vita generale poco salutare. Lo studio indica che questa potrebbe essere una cattiva abitudine da poter cambiare per ridurre il rischio di malattia cardiaca”, spiega Valentin Fuster, ricercatore fra gli autori dello studio.

 

Foto: © Africa Studio - Fotolia.com

di red.
Pubblicato il 03/10/2017