Logo salute24

Emicrania cronica, nelle under 45 aumenta rischio trombosi e ischemie

Le donne di età inferiore a 45 anni che soffrono di emicrania cronica hanno maggiori probabilità sviluppare trombosi e ischemie cerebrali e cardiache. Lo ha scoperto uno studio italiano pubblicato sulla rivista Neurology dal team di ricercatori diretto da Piero Barbanti, direttore del Centro cefalee dell'Irccs San Raffaele Pisana di Roma, da Patrizia Ferroni, ricercatrice dell'Irccs e professore straordinario all'Università San Raffaele Roma, e da Fiorella Guadagni, direttore della biobanca Biobim. Secondo gli esperti, a lungo andare il ripetersi degli episodi di mal di testa potrebbe aumentare il rischio che le donne giovani sperimentino una maggiore coagulabilità.

 

Nel corso dell’indagine, gli autori hanno confrontato lo stato di salute di 550 persone affette da emicrania cronica con quelle di 110 individui sani. Al termine dell’analisi, hanno osservato che le donne in età premenopausale – ossia che avevano meno di 45 anni - che soffrivano della patologia almeno 25 giorni al mese, correvano un pericolo maggiore di essere colpite anche da trombosi e da ischemie cerebrali e cardiache. Secondo gli esperti, questo fenomeno potrebbe essere non dovuto necessariamente a una predisposizione genetica, ma potrebbe essere causato da una disfunzione e da un’infiammazione dell’endotelio – il tessuto che riveste l'interno dei vasi sanguigni -, provocato dal susseguirsi nel tempo degli episodi di emicrania. 

 

Gli studiosi italiani sottolineano, tuttavia, che grazie all’impiego di nuovi trattamenti preventivi specifici – che attualmente sono in fase di sviluppo -, potrebbe essere possibile ridurre il rischio trombotico legato all'emicrania. “Lo studio evidenzia la necessità di trattare in senso preventivo i soggetti che ne siano affetti – evidenzia il dottor Barbanti -. I nuovi trattamenti preventivi con anticorpi monoclonali aprono orizzonti favorevoli per i nostri pazienti in questo senso”.

 

Foto: © lightwavemedia - Fotolia

di n.c.
Pubblicato il 21/05/2018