Logo salute24

Gravidanza: dormire sul fianco, non sulla schiena

Nelle ultime fasi della gravidanza, la posizione in cui si dorme potrebbe influenzare la salute del nascituro: dormire sulla schiena potrebbe, infatti, arrecargli dei danni. Lo riporta uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Physiology dai ricercatori dell'Università di Auckland (Nuova Zelanda), secondo cui, dopo le 28 settimane di gestazione, la posizione assunta dalle donne incinte durante il sonno sarebbe correlata a un aumento del rischio di morte neonatale. 

 

La ricerca ha coinvolto 29 donne incinte sane, giunte a 34-38 settimane di gravidanza. Anche i loro bambini risultavano in salute. Per verificare gli effetti del sonno materno sul benessere dei nascituri, gli autori hanno monitorato il riposo delle partecipanti tramite una videocamera a infrarossi. Inoltre, hanno registrato con un elettrocardiogramma la frequenza cardiaca delle donne e del feto per tutta la notte. Durante l’esperimento, hanno osservato che quando la futura madre dormiva sulla schiena, il bimbo era meno attivo, mentre quando riposava su di un fianco, il movimento del feto era maggiore. Inoltre, quando la mamma cambiava posizione durante il sonno, passando dal dormire su un lato al farlo sulla schiena, il bambino cambiava subito stato di attività e diventava calmo e fermo

 

Gli scienziati spiegano che l'attività del feto è una misura del suo benessere. Di conseguenza, limitarla dormendo sulla schiena potrebbe provocare danni al nascituro. I ricercatori stanno ora indagando sulle gravidanze in cui il feto non sta crescendo in modo appropriato, o in cui la madre ha riportato una riduzione dei movimenti del bambino, perché entrambe queste situazioni risultano associate a un aumento del rischio di morte neonatale. “Nelle situazioni in cui il bambino potrebbe non essere sano, per esempio perché presenta ritardi nella crescita, è possibile che il bimbo non riesca a tollerare l'effetto del sonno materno - spiega Peter R. Stone, che ha diretto l’indagine -. Ora ci sono prove sufficienti per consigliare alle madri di evitare di dormire sulla schiena durante le fasi avanzate della gravidanza, non solo a causa dei dati epidemiologici, ma anche perché abbiamo dimostrato che questa posizione ha un effetto negativo evidente sul bambino”.

 

Foto: © vasiliystepanov - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 16/10/2017