Logo salute24

Malattie sessuali, boom dei casi di sifilide: +400% dal 2000

Clamidia, sifilide e infezioni da Papilloma virus. Sono queste le malattie sessualmente trasmissibili che hanno fatto segnare di recente il maggior aumento in Italia. Clamoroso è il caso della sifilide, una patologia che si pensava scomparsa e che invece dal 2000 ha registrato un aumento del 400%. Oltre a queste anche le epatiti da virus A e C destano preoccupazione, così come continua ad allertare gli esperti l'infezione da HIV, in particolare alla luce delle implicazioni che ha sulla salute dei singoli pazienti e sul sistema sanitario.   

 

Di malattie veneree si è parlato nel corso dell'ultimo congresso dell'Adoi-Assocazione dermatologi ospedalieri italiani. Queste patologie sono sempre più diffuse in tutto il mondo – i casi di gonorrea, ad esempio sono raddoppiati in Europa dal 2008 al 2013 – e anche l'Italia non è immune. Negli ultimi anni, infatti, si è passati dai circa 3500 contagi del 2006 ai circa 6500 del 2013, in particolare nei maschi italiani.   

 

Nell'arco di un decennio il Linfogranuloma da Chlamidia da raro è diventato un problema diffuso. In particolare il Linfogranuloma venereo, infezione dovuta ad alcuni sottotipi del battere, da essere confinato in India, Est Asiatico e Sud America dal 2003 ha visto un progressivo aumento anche in Europa.

 

Foto: © JackF - Fotolia.com

di red.
Pubblicato il 24/10/2017