Logo salute24

Allergie alimentari, la metà insorge da adulti

Ci si può scoprire allergici da adulti? La risposta è affermativa e non riguarderebbe nemmeno pochi casi. Circa la metà delle allergie alimentari, infatti, sorgerebbe proprio in età più avanzata, suggerisce una ricerca presentata all'ultimo congresso dell'American College of Allergy, Asthma and Immunology.   “Le allergie alimentari sono spesso viste come una condizione che si manifesta in età infantile, pertanto l'idea che il 45% degli adulti le sviluppino in età avanzata è sorprendente”, dice Ruchi Gupta, autore principale dello studio.  

 

La più comune allergia ai prodotti alimentari riscontrata in età non pediatrica è quella verso i crostacei. Questa riguarda circa il 3,6% degli adulti americani mentre nel 2004 l'incidenza era ridotta, pari al 2,5%. L'incremento è stato dunque del 44%. Un incremento ancora più significativo è stato invece riscontrato per l'allergia alla frutta secca, passata dallo 0,005% del 2008 all'1,8%, con un boom del 260%. 

 

Mai sottovalutare i sintomi che possono suggerire questo disturbo: “Molti adulti non pensano immediatamente a un test, invece è importante che si rivolgano a un allergologo e che venga diagnosticata l'eventuale allergia in caso di reazione all'ingestione di un alimento”, aggiunge l'altro ricercatore Christopher Warren.

 

Foto: © Adam Gregor - Fotolia

di redazione
Pubblicato il 16/11/2017