Logo salute24

Tumore colon-retto, screening inizia a 45 anni

Lo screening per il tumore del colon-retto dovrebbe essere anticipato all’età di 45 anni. È quanto emerge da uno studio presentato durante “25th UEG Week”, la conferenza annuale della United European Gastroenterology che si è svolta dal 28 ottobre al 1° novembre a Barcellona (Spagna),  dai ricercatori della Clinique de Bercy di Charenton-le-Pont (Francia), secondo cui il tasso di mortalità per questa forma di cancro sarebbe cresciuto significativamente tra le persone di età compresa tra 45 e 49 anni.

 

Nel corso della ricerca, gli autori hanno analizzato i risultati di 6.027 colonoscopie. Hanno così riscontrato un aumento del 400% della presenza di neoplasie nei pazienti di età compresa tra 45 e 49 anni, rispetto a quelli della fascia d’età 40-44 anni. Inoltre, hanno rilevato che il tasso di diffusione della malattia tra gli individui di età compresa tra 45 e 49 anni era maggiore dell'8% rispetto a quello registrato tra i soggetti di età compresa tra 50 e 54 anni.

 

L’indagine ha evidenziato anche che nel passaggio tra la fascia d’età 40-44 anni e la fascia 45-49 anni il numero medio dei polipi (escrescenze anomale di tessuto che si formano sulle mucose) e il tasso di rilevazione degli adenomi (tumori epiteliali benigni) aumentavano rispettivamente fino al 95,8% e al 95,4%. Gli studiosi spiegano che si tratta di un incremento molto più consistente di quello rilevato confrontando i gruppi di età 45-49 anni e 50-54 anni: in questo caso il numero medio dei polipi cresceva soltanto del 19,1% mentre il tasso di rilevazione degli adenomi dell'11,5%.

 

“Questi risultati dimostrano che a 45 anni si verifica un notevole aumento della frequenza delle lesioni colorettali, soprattutto nel tasso di rilevazione delle neoplasie - spiega David Karsenti, che ha diretto lo studio -. Anche se vengono esclusi dalla ricerca i pazienti che presentano una storia familiare o personale di polipi o di cancro, si riscontra ancora un notevole aumento dei tassi di rilevazione di queste lesioni a partire dall’età di 45 anni”.

 

“Indipendentemente dal tipo di screening eseguito, i risultati della nostra indagine indicano fortemente che lo screening per il cancro del colon-retto dovrebbe iniziare all'età di 45 anni - prosegue l’esperto -. Questo aiuterebbe ad accrescere le diagnosi precoci del cancro del colon-retto nei giovani adulti e a consentire l'identificazione e la rimozione sicura dei polipi che possono diventare cancerosi in un momento successivo”.

 

Foto: © Sebastian Kaulitzki - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 10/11/2017