Logo salute24

Cuore, il ritmo può andare in tilt se si mangia troppa liquirizia

I golosi di liquirizia sono stati avvisati: esagerare può causare un'alterazione del ritmo cardiaco. A prestare maggiore attenzione dovrebbero essere gli over 40: per loro mangiare poco meno di 57 grammi di liquirizia ogni giorno per almeno due settimane potrebbe addirittura spingerli a rivolgersi alle cure sanitarie. A mettere in guardia dall'overdose di liquirizia è l'FDA, la Food and Drug Administration, l'agenzia regolatrice statunitense nel settore alimentare e farmaceutico. 

 

I consigli degli esperti sono di non mangiare troppa liquirizia in una sola occasione indipendentemente dall'età; in caso si avvertano aritmia o debolezza muscolare, di fermare l'assunzione di liquirizia e rivolgersi al medico; di consultare lo specialista in merito a possibili interazioni tra il consumo di dolciumi con liquirizia e i farmaci e i supplementi eventualmente assunti. 

 

Ma perché la liquirizia potrebbe essere pericolosa per il cuore? La colpa è della glicirrizina, il dolcificante contenuto nella radice che può far diminuire i livelli di potassio nell'organismo. Quando questo si verifica si potrebbe verificare un'alterazione del ritmo cardiaco, così come pressione alta, edema, letargia e scompenso cardiaco. Basta sospendere l'assunzione di liquirizia per far rientrare i livelli di potassio nella norma, senza problemi di salute.

 

Foto: Pixabay

 

di red.
Pubblicato il 03/04/2018