Logo salute24

Anziani, uscire di casa può aiutarli a vivere più a lungo

Anche in terza età è importante uscire di casa. Farlo ogni giorno potrebbe aiutare gli anziani a vivere più a lungo, suggerisce una ricerca realizzata in Israele e pubblicata su Journal of the American Geriatrics Society

 

I ricercatori dell'Hadassah Hebrew-University Medical Center di Gerusalemme hanno valutato l'associazione tra la frequenza alla quale gli anziani lasciavano la propria residenza domestica e la mortalità. I dati si riferivano a 3375 anziani fra i 70 e i 90 anni di età divisi in tre categorie: chi usciva ogni giorno (6-7 volte a settimana), chi lo faceva spesso (da 2 a 5) e, infine, raramente (fino a una volta a settimana). 

 

Alla frequenza quotidiana i ricercatori hanno associato una riduzione del rischio di mortalità indipendentemente dai fattori sociali, ad esempio se gli anziani vivessero da soli o meno, o quelli relativi allo stato di salute. “Il migliore tasso di sopravvivenza è stato osservato anche tra le persone con un basso livello di attività fisica e persino tra quelli a mobilità ridotta”, dice l'autore principale dello studio Jeremy Jacobs. Secondo i ricercatori fuori casa si ha l'opportunità di mettersi in relazione con il mondo esterno e di impegnarsi in diverse esperienze salutari.

 

Foto: © Barabas Attila - Fotolia.com

di red.
Pubblicato il 27/11/2017