Logo salute24

Dolore alle ossa quando piove? Non c'è correlazione

Non esiste una correlazione tra cattivo tempo e dolori articolari: se schiena e articolazioni fanno male, non è colpa della pioggia. Lo sostengono, in uno studio pubblicato sulla rivista Bmj, gli scienziati statunitensi dell’Harvard Medical School di Boston, della Columbia University di New York  e dell’Università dell’Illinois di Champaign, secondo cui la convinzione - diffusa fin dall’antichità - che vi sia una relazione tra condizioni metereologiche e acciacchi fisici sarebbe priva di fondamento.

 

Per giungere a queste conclusioni, gli autori hanno confrontato i registri di Medicare - che contenevano le informazioni relative a oltre 11 milioni di certificati medici presentati tra il 2008 e il 2012 da 1,5 milioni di ultrasessantacinquenni americani, insieme alle richieste di risarcimento indirizzate alle assicurazioni sanitarie -, con i dati climatici elaborati dalle stazioni meteorologiche National Oceanic e Atmospheric Administration. Al termine dell’indagine, non è stato rilevato alcun legame significativo tra dolori articolari e mal di schiena e le precipitazioni temporalesche. Di conseguenza, la convinzione che la comparsa di questi disturbi segnali l’arrivo del cattivo tempo sarebbe priva di validità. “Non abbiamo osservato alcuna correlazione tra la pioggia e le visite mediche per dolori articolari o mal di schiena - spiega Anupam B. Jena, che ha diretto lo studio -. La conclusione è questa: i dolori alle articolazioni e il mal di schiena potrebbero fornire previsioni inaffidabili”.

 

Come spiegare le origini di questa convinzione? Gli autori osservano che il cervello umano tende a creare dei collegamenti: pertanto, se il ginocchio fa male quando non piove, non ci si fa caso. Ma se fa male quando piove, e s’incolpa il cattivo tempo di questo fenomeno, l’episodio resterà maggiormente impresso nella mente, alimentando l’idea  che i due elementi siano collegati. Lo studio ha smentito questa ipotesi, rilevando che durante i giorni piovosi è stato effettuato il 6,35% delle visite mediche che hanno accertato dolori articolari e mal di schiena, mentre nelle giornate in cui non ha piovuto ne è stato eseguito il  6,39%. Secondo gli esperti, ciò dimostra che non vi sono elementi che testimonino una correlazione tra i due fenomeni. “È difficile dimostrare un’evidenza negativa, ma se in questo flusso di dati ci fosse stato un aumento clinicamente significativo degli episodi di dolore, ci saremmo aspettati di trovare almeno un piccolo, ma significativo, segnale di questo effetto - precisa la dottoressa Jena -. Non l'abbiamo fatto”.

 

Foto: Pixabay

di Nadia Comerci
Pubblicato il 27/12/2017