Logo salute24
07-02-2018

Tumore: casi in crescita del 70% nei prossimi vent'anni


Nei prossimi vent’anni il numero dei nuovi casi di cancro dovrebbe aumentare di circa il 70%. Lo comunica l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), precisando che attualmente i tumori rappresentano una delle principali cause di morbilità e di mortalità in tutto il mondo, e che soltanto nel 2012 sono stati registrati 14 milioni di nuovi casi.


L’Oms sottolinea che il cancro è la seconda causa di morte a livello globale ed è stato responsabile di 8,8 milioni di morti nel 2015. In generale, quasi un decesso su sei al mondo è dovuto a questa malattia. Nello specifico, nel 2015 il tumore al polmone ha provocato 1,69 milioni di morti, il cancro al fegato 788.000 decessi, il carcinoma colorettale 774.000 morti, il tumore allo stomaco 754.000 decessi, il cancro alla mammella 571.000 morti. Secondo l’Oms, anche l'impatto economico del cancro è significativo e sta aumentando. Nel 2010 il costo economico totale annuo dei tumori è stato stimato in circa 1,10 trilioni di dollari statunitensi. A causare il cancro, in diversi casi, è uno stile di vita errato: circa un terzo delle morti per cancro sono, infatti, dovute a cinque fattori di rischio comportamentali e dietetici, ossia un alto indice di massa corporea, un basso consumo di frutta e verdura, la mancanza di attività fisica, il fumo e l’elevato consumo di alcol.