Logo salute24
20-02-2018

Influenza 2018: quasi 600 casi gravi, 115 i morti


Nel 2018 l’influenza ha determinato il decesso di oltre centro persone, mentre i casi gravi sono stati quasi 600. È quanto emerge dal rapporto  “Flunews Italia - Rapporto della sorveglianza integrata dell’influenza”, pubblicato dall'Istituto superiore di sanità (Iss), secondo cui a partire da settembre 2017 sono stati registrati 588 casi gravi, e fra questi 115 hanno perso la vita a causa della malattia. Nell’ultima settimana sono stati segnalati 12 casi gravi e un decesso, anche se i dati sono in continuo aggiornamento.


L’Iss evidenzia che per la prima volta dalla stagione 2009/2010 tutte le regioni, escluso il Molise, riportano la presenza di casi gravi confermati d’influenza ricoverati in terapia intensiva. Sono 12 i casi gravi d’influenza confermata segnalati in donne gravide, due delle quali hanno perso la vita. Inoltre, a causa dell’influenza sono deceduti 11 bambini con meno di 14 anni di età, anche se il 92% dei decessi si è verificato in soggetti di età superiore ai 25 anni. Sono, invece, inferiori alle previsioni i livelli della mortalità tra gli ultrasessantacinquenni.


Nella popolazione generale risultano dominanti i ceppi di tipo B, mentre nell’ambito dei virus A prevalgono i ceppi A/H1N1pdm09. Tra i casi gravi e severi, più della metà sono causati dal virus A/H1N1pdm09. L’Iss conclude che probabilmente l’attività influenzale continuerà ancora per alcune settimane.

potrebbe interessarti anche: