Logo salute24
20-04-2018

Debolezza delle ossa, è colpa di una proteina


L’assenza di una proteina essenziale per il controllo dell’infiammazione, chiamata tristetraprolina (Ttp), potrebbe indebolire le ossa. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Dental Research dai ricercatori dell’Università di Buffalo (Usa), secondo cui la scoperta potrebbe aiutare a curare osteoporosi e parodontite.


Gli scienziati hanno privato un gruppo di topi del gene che regola la produzione di Ttp, mentre ne hanno aumentato l’espressione in un altro gruppo di roditori. Hanno poi valutato le condizioni infiammatorie, la densità ossea e la presenza di osteoclasti – cellule specializzate nella demolizione dell’osso – nel tessuto orale di tutti i topi a distanza di tre, sei e nove mesi. Hanno poi confrontato questi valori con quelli di altri roditori sani. Al termine della sperimentazione, gli studiosi hanno osservato che le ossa dei topi privi del gene necessario per produrre la proteina invecchiavano più rapidamente rispetto a quelle del gruppo di controllo. Dopo i primi tre mesi, i topi avevano perso il 14% del tessuto osseo della cavità orale, mentre dopo nove mesi la perdita aveva raggiunto il 19%. Al contrario, gli animali in cui il gene che regola la Ttp era sovraespresso, hanno riportato una riduzione del 13% del ricambio osseo rispetto ai topi normali.


“Ttp è il freno del sistema – spiega Keith L. Kirkwood, che ha coordinato l’indagine -. Senza di essa, l’infiammazione e la perdita del tessuto osseo sarebbero senza controllo. Non conosciamo tutti i motivi per cui l’espressione di Ttp diminuisce con l’età, quindi comprendere i fattori che sono alla base della sua espressione e del suo rapporto con la perdita di tessuto osseo costituisce il primo passo verso la programmazione degli approcci terapeutici”.

potrebbe interessarti anche: