Logo salute24

Troppo fumo, e gli occhi non vedono

Danneggiano anche gli occhi. Dopo cuore, arterie, bronchi e polmoni, la lista degli organi rovinati dalle sigarette si allunga: lo affermano gli oculisti della Società oftalmologica italiana, riuniti nel sesto Congresso internazionale a Napoli. E quello del fumo non è l’unico vizio che può rovinare la vista: gli specialisti hanno infatti avvertito che anche l’abuso di alcool e caffé può creare problemi.
“La malattia ha un nome e si chiama neurite alcolico-tabagica”, spiega il vicepresidente della Soi, Antonio Mocellin. Pericoloso anche l’eccesso di caffeina collegato alla nicotina: “Caffeina e nicotina, infatti, vasocostringono e alla lunga determinano delle turbe irrorative alla testa del nervo ottico. Ne risultano un calo della vista e un deficit del campo visivo”.
Il livello di rischio è soggettivo, e il danno alla vista spesso è reversibile: “Svezzando il paziente dalla sua dipendenza, con l`ausilio di sostanze antiossidanti neurotrofiche e vasodilatatrici - precisa Mocellin - è possibile scongiurare i danni peggiori”. Le regole base della dieta corretta, quindi, unita all’abbandono del vizio del fumo, a un’attività fisica regolare e a un moderato uso di alcolici si rivelano valide anche per proteggere gli occhi da un invecchiamento precoce. “Lo sport − conclude Mocellin - è un alleato degli occhi: aiuta il microcircolo, migliora l`irrorazione tissutale, abbatte la glicemia e i livelli di colesterolo e brucia le sostanze ossidative”.

di ida casilli
Pubblicato il 10/09/2008

potrebbe interessarti anche: